Convergenza Socialista CS socialismo sinistra partito socialista mondo

SCOMODIAMO PURE IL VECCHIO FREUD PER UNO STATO PIU’ EQUILIBRATO

di Rainero Schembri

Il vecchio padre della psicoanalisi, Sigmund Freud, passato un po’ di moda ma molto citato dai contestatori degli anni sessanta, sosteneva che l’uomo può essere soddisfatto soltanto parzialmente, perché al principio del piacere si oppone il principio della realtà, cioè, la dura lotta per la sopravvivenza. In altri termini, per evolversi e progredire bisogna assolutamente fare delle rinunce e ciò comporta che la realtà condiziona pesantemente il piacere.


Per un principio di equità si dovrebbe supporre che avendo la natura imposto la rinuncia all’intera umanità, essa dovrebbe essere equamente distribuita tra tutti gli uomini. In questa maniera, infatti, il peso collettivo della rinuncia (cioè, dell’infelicità) diventerebbe sopportabile per tutti. Ovviamente le cose non stanno così. All’uomo, in genere, non interessa dividere la sofferenza universale ma solo di ridurre il più possibile la propria quota, anche se a danno degli altri.

E qui il discorso di Freud diventa politico. Compito di uno Stato sociale deve essere proprio quello di riequilibrare e redistribuire il carico di lavoro e sofferenze che l’umanità nel suo insieme deve sopportare per vivere o, in molti casi, sopravvivere. Ma quest’opera non può essere fatta solo con le leggi. Occorre anche una grande mobilitazione delle coscienze. Un sogno? Forse. Ma se restiamo in materia freudiana di ‘interpretazione dei sogni’ ci fa piacere credere che l’attuale crisi della società preluda alla rigenerazione di una grande forza sociale e socialista, capace di diffondere su larga scala il piacere di compiere delle rinunce per alleviare il peso di coloro che si trovano allo stremo.

Rainero Schembri
Responsabile Comunicazione di Convergenza Socialista

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...