GAZA. SANTORO: NEL NOSTRO MONDO I MORTI NON SONO TUTTI UGUALI

GAZA. SANTORO: NEL NOSTRO MONDO I MORTI NON SONO TUTTI UGUALI

“35 morti, 300 feriti. Una decina di bambini uccisi”, interviene Manuel Santoro, coordinatore nazionale di Convergenza Socialista.

“Naturalmente non sono israeliani”, continua Santoro, “ed il mondo, reale e virtuale, non si strugge di dolore e di commozione per le loro invisibili perdite. Nel nostro mondo i morti non sono tutti uguali, mentre dovrebbero esserlo. E’ il nostro mondo, fondato sull’arroganza e sul potere, ad essere ammalato. E’ il nostro mondo che necessita di una cura rivoluzionaria”.


“Non vedo le alte cariche dello Stato italiano strapparsi i capelli dalla disperazione. Non penso che Napolitano riproporrà il suo cordoglio per queste morti. Non penso che Renzi aprirà il prossimo Consiglio dei ministri con un momento di raccoglimento come fece alla notizia del ritrovamento dei corpi dei ragazzi israeliani”.

“E’ evidente”, conclude Santoro, “che se guerra o guerriglia deve essere non puo’ che essere clamorosamente impari. Troppo facile per i bulli dei nostri tempi, questi piccoli leader di Paesi super-armati, andare in guerra invece di permettere la pace. Dopotutto la loro codardia emerge sempre contro chi, invece, ha gli strumenti militari per recare danni altrettanto devastanti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...