Convergenza Socialista CS socialismo sinistra partito socialista miseria fame

LOTTA ALLA FAME? IN FRANCIA SI FA COSI’

di Rainero Schembri

Forse un buon sistema per fare l’Europa è guardare cosa fanno gli altri Paesi sul piano dell’assistenza sociale. Cominciamo prendendo in considerazione la lotta alla fame che è probabilmente la lotta più drammatica in assoluto e vediamo come si comportano in materia, ad esempio, i nostri cugini francesi. Dall’Ambasciatore di Francia in Italia, Alain Le Roy, abbiamo appreso che lo Stato francese delega a Centri Comunali di Azione Sociale (presieduti dal sindaco) una competenza globale nel vasto settore dell’azione sociale.


Questi Centri aiutano e sostengono le fasce più deboli della società e vengono considerati come il mezzo privilegiato attraverso il quale la solidarietà pubblica, nazionale e locale può realmente esercitarsi. Per quanto riguarda il problema alimentare ci sono varie tipologie di aiuti sociali diretti, in natura (con cestini, pacchi) o finanziari (con sussidi per le mense, buoni alimentari, aiuti in denaro). “I centri”, spiega l’Ambasciatore, “permettono alla gente di recarsi presso gli alimentari sociali ovvero negozi solidali di prodotti alimentari, o in un ristorante sociale. Questa vasta gamma di aiuti, offerta di fronte all’emergenza di alcune situazioni estreme, permette di dare una risposta precisa e appropriata ad ogni situazione”.

Tramite, poi, il nuovo Fondo europeo per gli aiuti agli indigenti, la Francia mette delle derrate alimentari a disposizione delle banche alimentari e delle organizzazioni caritative come le Secours Populaire, les Restos du Cœur, la Croix Rouge. Inoltre, numerosi comuni hanno aperto dei ristoranti solidali e numerose reti di associazioni offrono un servizio di mense. “Parigi”, ha ricordato l’Ambasciatore, “può contare su sette ristoranti solidali in vari quartieri. Ogni ristorante può servire la sera fino a 150 pasti gratuiti. Inoltre, i Restos du cœur, finanziati per un terzo da denaro pubblico e per due terzi da donazioni private, è la più diffusa rete di mense per i poveri di Francia. Nel 2011, l’associazione ha servito oltre 109 milioni di pasti, a 860 mila beneficiari, grazie alla mobilitazione di 60 mila volontari in tutta la Francia”.
Poi c’è l’assistenza sanitaria, ma di questo parleremo la prossima volta.

Annunci

Un pensiero su “LOTTA ALLA FAME? IN FRANCIA SI FA COSI’”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...