Convergenza Socialista CS socialismo sinistra partito socialista Vittoriano

TERZO PILASTRO: UNA GESTIONE SEPARATA PER I BENI CULTURALI

di Rainero Schembri

Nei precedenti commenti abbiamo esaminato i primi due pilastri sui quali dovrebbe reggersi il nuovo Modello di Stato Sociale, da noi schematicamente chiamato ‘Modello Diomede’. Il primo si basa sul concetto che ogni Paese deve trovare il suo ‘petrolio’ per finanziare l’ NST: nel caso dell’Italia questo ‘petrolio’ si chiama ‘beni culturali’, una materia prima che abbonda nel bel Paese anche se pessimamente gestito. Il secondo pilastro coincide con la consapevolezza che i ‘beni culturali’ rappresentano un immenso patrimonio lasciato in eredità a tutti gli italiani. Di conseguenza l’utilizzo dei suoi frutti non è una regalia o una carità ma un diritto per tutti gli italiani, a prescindere dai redditi personali.

Il terzo e ultimo pilastro riguarda la necessità di introdurre un capitolo di spesa distinto e autonomo nell’ambito del bilancio dello Stato. I frutti ricavati dallo sfruttamento dei nostri beni culturali non possono confondersi nel grande calderone della spesa pubblica ma debbono servire esclusivamente a costruire un Nuovo Stato Sociale. Altrimenti si finisce come per la benzina.

E’ noto, infatti, che il 70 per cento del costo di un litro di benzina verde è costituito da accise e imposte, alcune delle quali risultano davvero sconcertanti e vergognose, come ad esempio: l’imposta per la guerra di Abissinia del 1935; per la crisi di Suez del 1956; per il disastro del Vajont del 1963; per l’alluvione di Firenze del 1966; per il terremoto del Belice del 1968; per il terremoto del Friuli del 1976; per il terremoto dell’Irpinia del 1980; per la missione in Libano del 1983; per la missione in Bosnia del 1996; per il rinnovo del contratto autoferrotranviari del 2004 ecc.

Per la verità, un contributo è stato riservato dal Decreto Legge 34/11 anche alla manutenzione e conservazione dei beni culturali: 0,0073 Euro. Manco a dirlo, il più basso in assoluto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...