Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale leggi riforme

COME NAUFRAGARE NEL MARE DELLE LEGGI

di Rainero Schembri

Una radicale riforma dello Stato passa anche attraverso una radicale semplificazione legislativa. Ormai siamo sommersi da leggi e leggine che sostengono tutto e il contrario di tutto. Nessuno sa esattamente quante sono. E’ stato calcolato che nel 2009 fossero oltre 75 mila. Dopo quell’anno sono state eliminate alcune migliaia però non bisogna dimenticare che alle leggi statali occorre sempre aggiungere le leggi regionali, comunali, nonché gli infiniti regolamenti delle Autorità di regolamentazione. E poi ci sono le Direttive Comunitarie.

Ebbene, in teoria, tutti i cittadini dovrebbero essere a conoscenza di tutte le leggi, visto che “non è ammessa l’ignoranza in materia”. Ma nonostante i grandi progressi informatici è quasi impossibile visionare tutte le leggi e norme che regolano una specifica materia. Nel frattempo il Parlamento continua a sfornare sempre nuovi disegni di legge: solo dal mese di marzo del 2013 fino alla metà del 2014 sono stati presentati oltre 4 mila disegni e progetti di legge: di questi, per la verità, solo 62 sono stati approvati, di cui 52 di iniziativa Governativa. Quando si dice che il Parlamento gira a vuoto…

Tutto ciò comporta delle pesanti conseguenze anche sul piano democratico. Innanzitutto, la potestà normativa è sempre di più nelle mani governative (di qualunque colore esso sia) mentre, secondo la Costituzione, si tratta di un potere che il Governo dovrebbe esercitare solo in via eccezionale. E poi c’è il fatto che l’impossibilità di conoscere le regole del gioco (spesso contradditorie) fatalmente favorisce i più ricchi a danno dei più poveri. E pensare che le fondamenta dell’Impero Romano si basavano su XII tavole e quelle della chiesa cattolica ancora oggi fanno riferimento ai 10 comandamenti. Altri tempi, è vero, ma anche altri legislatori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...