Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale Informazione mondiale monopolio

INFORMAZIONE MONDIALE: ITALIA APRIPISTA DEL MONOPOLIO MONDIALE

di Rainero Schembri

“E’ scontato che chi comanderà il mondo del domani non tanto lontano, parliamo massimo del 2050, saranno coloro che avranno nelle mani le reti di comunicazione. L’operazione è partita dall’Italia nel 1993 con la legge Mammì che assegnò tre reti televisive nazionali a un unico soggetto privato precostituendo così un duopolio del potere mediatico contro lo storico monopolio della RAI”. A sostenerlo è Antonio Diomede, presidente della REA, Associazione di piccole e medie radio e televisioni europee.

Per Diomede “il passo successivo, quello del potere mediatico oligarchico, in forma ancora embrionale, lo si è visto con il passaggio al digitale nel 2010 che vide assegnare alle reti private nazionali 15 canali televisivi, di cui sei a Mediaset, cinque a La7 e quattro a reti nazionali minori con la parallela distruzione della fastidiosa emittenza locale. L’Europa ha fatto suo questo progetto “made in Italy”.

“Sul piano internazionale”, sostiene ancora Diomede, “la Conferenza mondiale sulle telecomunicazioni di Ginevra 2006 determinò la brillante idea (si fa per dire) dei telefonici e dei maggiori broadcaster televisivi di parcellizzare l’attività di diffusione e produzione televisiva in modo da separare le due attività: quella di operatore di rete (proprietario della rete) e quella di fornitore di contenuti (colui che provvede a realizzare la programmazione). Dietro questa distinzione, apparentemente anche più razionale, si potrebbe nascondere la pericolosità dell’operazione di “accentramento dei mezzi di comunicazione”, che gran parte dei Governi, data la crisi economica vedono di buon occhio, sottraendo frequenze alle libere voci territoriali per venderle alle ricchissime Telecom”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...