INFORMAZIONE MONDIALE: IL VOLTO DEGLI OLIGARCHI

di Rainero Schembri

Se si va verso una concentrazione dell’informazione a livello mondiale è bene tenere in mente chi sono i grandi monopolisti. Uno dei più noti è sicuramente il produttore televisivo australiano naturalizzato americano Rupert Murdoch. Si tratta di uno degli uomini più ricchi del mondo. E’ stato calcolato che i suoi giornali, magazine, stazioni televisive, produzioni cinematografiche e digitali satellitari, raggiungono ogni giorno poco meno di 5 miliardi di persone: ben oltre la metà della popolazione mondiale.
Continua a leggere INFORMAZIONE MONDIALE: IL VOLTO DEGLI OLIGARCHI

Annunci

PIETRO SPAGNUOLO E’ IL NUOVO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE NAZIONALE DI GARANZIA

Pietro Spagnuolo è il nuovo presidente della Commissione nazionale di Garanzia di Convergenza Socialista. Il compito di Spagnuolo, come da Statuto, sarà quello di presiedere un organo fondamentale del partito con funzioni di garanzia relative alla corretta applicazione dello Statuto e dei Regolamenti nonché ai rapporti interni a Convergenza Socialista.
Il presidente svolgerà, inoltre, funzioni di controllo e di ausilio durante le elezioni degli organi dirigenti delle sezioni, ad ogni livello.

La Commissione di Garanzia vigilerà sulla corretta applicazione dello Statuto e delle disposizioni emanate sulla base dello stesso, nonché sul loro rispetto da parte degli iscritti e degli organi del Partito.

LA VIOLAZIONE DELLE LIBERTA’ E DEI DIRITTI (parte 1 di 5)

di Annamaria Carrese

EFFETTI DELLA TRASFORMAZIONE DELLA POLITICA E DEL RIFORMISMO INVISIBILE

Negli ultimi decenni il volto della democrazia italiana ha subito profondi mutamenti: si è andata costituendo una democrazia che potremmo definire derivata, non ben definita, con a tratti marcati accenti populistici quando non orientati carismaticamente verso la persona, e con numerose liste di candidati raggruppate sotto nomi fantasiosi, ma in sostanza priva di partiti. Si è quindi consolidato un sistema privo di aggregazioni politiche solide e strutturate, ma composto da entità confuse ed incolori e da opachi partiti personali. L’aspetto più evidente di tale nuovo assetto è stato lo smantellamento dei soggetti della mediazione politica che ha consentito, a seconda dell’esito elettorale, fasi di rifiuto delle regole, di attacchi ai profili costituzionali e pause di tranquillità.
Continua a leggere LA VIOLAZIONE DELLE LIBERTA’ E DEI DIRITTI (parte 1 di 5)

DEMOCRAZIA, INFORMAZIONE E MIGRAZIONI. TRE PUNTI CHE RICHIEDONO VERITA’ E CORAGGIO

di Manuel Santoro

Convergenza Socialista ha l’obiettivo di lavorare ad un Nuovo Stato Sociale. Questo significa costruire i pilastri politici e sociali che consentono di indirizzare la società verso la massimizzazione della qualità della vita e della felicità dell’uomo, intervenendo sui suoi reali bisogni e sulle sue vere necessità. Ripensare le politiche di governo, locale, nazionale ed europeo, in modo tale da ricostruire un welfare di “pubblica utilità” che punti sui temi di sempre con l’intento di assicurare il necessario a tutti, uomini e donne.
Continua a leggere DEMOCRAZIA, INFORMAZIONE E MIGRAZIONI. TRE PUNTI CHE RICHIEDONO VERITA’ E CORAGGIO

INFORMAZIONE MONDIALE: IL CASO ITALIA

di Rainero Schembri

Per Antonio Diomede, presidente della REA, Associazione di piccole e medie radio e televisioni europee, “parlare di sistema informativo italiano significa parlare di spartizione del potere mediatico stratificato su diversi livelli. Il primo livello è quello delle televisioni e dei giornali nazionali controllato dai poteri forti dello Stato (Partiti e Finanza innanzi tutto). Il livello intermedio, testate interregionali, per via del processo di accentramento sono in completa crisi esistenziale, in quanto nel panorama mediatico non sono né carne né pesce. Cioè non hanno possibilità di crescere per elevarsi a testate nazionali e non riescono a identificarsi in uno specifico territorio.
Continua a leggere INFORMAZIONE MONDIALE: IL CASO ITALIA

PRESTO ANCHE RAI E MEDIASET VERRANNO INGHIOTTITI DALLl’ITU

di Rainero Schembri

Per Antonio Diomede, presidente della REA, Associazione di piccole e medie radio e televisioni europee, il prossimo step nel processo di concentrazione dell’informazione mondiale avverrà nel corso della Conferenza di Ginevra della ITU (International Telecommunication Union) che si svolgerà a Novembre 2015. In quella circostanza altre preziose frequenze televisive dovrebbero essere assegnate alle Telecoms: quelle della banda 700 che comprende i canali dal 49 al 60”.
Continua a leggere PRESTO ANCHE RAI E MEDIASET VERRANNO INGHIOTTITI DALLl’ITU