CONVEGNO ‘RITORNO AL SOCIALISMO’

‘Per portare avanti chi è rimasto indietro’

PER UN FORTE SOGGETTO POLITICO SOCIALISTA E DI SINISTRA

‘Ritorno al Socialismo’, primo Convegno di Convergenza Socialista, partito autonomo socialista e di sinistra
Sabato 19 Marzo 2016, dalle ore 10.30
Teatro Petrolini, Via Rubattino, 5, Roma

Relazione di Manuel Santoro, Segretario nazionale di Convergenza Socialista
Interverrà il Senatore Paolo Bagnoli, Presidente della Federazione per il Socialismo
Dibattito aperto! Siete tutti invitati ad intervenire

Ritorniamo alle politiche economiche e sociali socialiste promuovendo l’alternativa al modello neo-liberista, denunciandone il totale fallimento nel soddisfacimento dei bisogni primari dell’uomo.
Riavviamo la dialettica politica sulla centralità dell’essere umano e degli esseri viventi, dei loro bisogni e delle loro necessità.

Riattiviamo il discorso sulle riforme strutturali che abbiano al centro l’uomo e non il capitale:
· sul piano economico, rendere pubblico tutto quello che è di pubblica utilità, dalle risorse naturali ai servizi di base, incluso quello bancario;
· sul piano sociale, piena ed equa ridistribuzione della ricchezza;
· sul piano politico, la piena rappresentatività nelle istituzioni affinché nazionalizzazione equivalga a socializzazione e non sia un processo in mano a pochi.
Continua a leggere CONVEGNO ‘RITORNO AL SOCIALISMO’

Annunci

INCONTRO TRA CONVERGENZA SOCIALISTA E LA FEDERAZIONE PER IL SOCIALISMO

PER UN SOGGETTO POLITICO SOCIALISTA E DI SINISTRA

Domenica 21 febbraio 2016 si sono incontrate a Roma le due delegazioni di Convergenza Socialista e della Federazione per il Socialismo.

Nel corso dell’incontro si è proceduto ad un ampio esame della situazione politica e, in particolare delle condizioni in cui versa il socialismo italiano, concordando sul fatto che è necessario mettere in moto una forte iniziativa per far rinascere una cultura politica e un soggetto socialista autonomo e di sinistra che, nel solco della grande storia del socialismo italiano, consorsi tutte quelle forme, singole e associate, che ritengono fondamentale per il futuro della democrazia italiana la salvaguardia degli strati più deboli della società, un soggetto socialista ispirato agli ideali della giustizia e della libertà.

Convergenza Socialista e la Federazione per il Socialismo si ritroveranno per dibattere l’ampia problematica il giorno 19 Marzo a Roma presso il Teatro Petrolini al Convegno dal titolo
Ritorno al Socialismo‘.

LA SCUOLA DI PARTITO DI CONVERGENZA SOCIALISTA

Il prossimo mese, già dalla prima settimana, Convergenza Socialista inizierà la scuola di partito a Roma. Inizieremo a Roma per gli iscritti della capitale e zone limitrofe, per poi estendere il raggio d’azione anche in altre parti d’Italia.

La scuola di partito avrà diverse finalità, la prima tra tutte quella di incontrarci. Questo passo, che organizzeremo un paio di volte al mese, ci servirà per comprendere cosa è un partito; come aggregare i gruppi locali, le iniziative da fare sui territori; come costruire le nostre sezioni sul territorio; cosa è il socialismo, la sua storia e le sue battaglie. Saremo coinvolti tutti.

Sarà anche occasione per far avvicinare al partito nuove potenzialità.

Coordina Francesco Maria Favara: “Io sono ‘antico’. Pertanto a breve ci potremo avvalere di una “Scuola di Partito” che possa aiutare i nuovi socialisti, ma anche le ‘cariatidi’ come me, a muoversi in sintonia con il Partito in cui milita.
Lo ha capito anche il PD che nel 1993 abbandonò la Scuola delle Frattocchie (la Scuola di partito detta appunto delle Frattocchie) e che ora (il 6 u.s.) vorrebbe in qualche modo far rivivere.
La scuola di partito non serve ad imporre ma è utile per comprendere e per lavorare come un’unica entità, determinata a fare la differenza. Utile per sapere come muoversi nella vita politica, utile per studiare anche altri ideali ed ideologie; utile perché chiunque faccia parte di un partito diventa il primo portavoce di quanti gli sono vicini: amici, parenti, colleghi di lavoro, e per loro diventi anche una sorta di punto di riferimento”.

RACCOLTA FONDI

Amici simpatizzanti di Convergenza Socialista (CS), abbiamo visto l’interesse che ha suscitato il ns. grande progetto e speriamo che siate sempre più numerosi.

Molti di Voi ci seguono fin dall’inizio e sono confluiti in questa nuova realtà altri ci seguono con curiosità. Non importa il motivo. Siamo contenti di avere un cospicuo numero di persone a cui interessi cambiare per avere una vita più dignitosa, se non per noi almeno per i ns. figli!

Mi rivolgo a Voi per chiedere il Vs. supporto (si avete capito bene sono qui per la “solita” questua), cioè un piccolo contributo di 1 euro che potrete devolvere attraverso paypal (per chi ha attivato questo servizio gratuito) andando sul sito https://www.paypal.it ed inviando i soldi al seguente indirizzo paypal:
cstesorerianazionale@gmail.com.

Per coloro invece che vorranno donare di più andate sul sito https://convergenzasocialista.com/adesione/ dove troverete tutti i riferimenti con le modalità ivi riportate. Un euro è poco per ognuno di noi ma messi tutti insieme possono fare la differenza.

I soldi saranno usati per sostenerci e per fare crescere questa “importante” ’idea socialista che da troppo tempo è stata dimenticata!

Grazie a tutti.

Massimiliano Maiolino
Tesoriere nazionale

MARCHIO/LOGO DI CONVERGENZA SOCIALISTA È STATO DEPOSITATO

Cari socialisti,

vi comunico che il marchio/logo del nostro partito,
Convergenza Socialista, è stato depositato.
Possiamo dire che l’iter burocratico è ora concluso ed il percorso per la costruzione del nostro partito, socialista e di sinistra, appena iniziato.

Un caro saluto,

Manuel Santoro
Segretario nazionale

LA COPERTA SEMPRE PIÙ CORTA SUI SOLITI NOTI: I LAVORATORI GIOVANI

di Roberto Spagnuolo

I commenti si sono susseguiti rapidamente circa l’ipotesi prevista dalla delega sulla razionalizzazione dei trattamenti in ambito assistenziale e previdenziale. Al di là delle conferme politiche e tecniche sull’intangibilità dei trattamenti in essere (come sulle reversibilità), emerge comunque un profilo che trae origine dall’aspetto duplice del problema: razionalizzare significa riequilibrare tra situazioni bisognose solo nella forma con quelle bisognose nella sostanza e il secondo aspetto, specchio generazionale del precedente, parte dal considerare che oltre al peso della ripartizione gravante sui giovani precari, nei contratti di lavoro e nella futura pensione, questi ultimi probabilmente lo saranno anche nella possibilità di accedere ad una integrazione reddituale della reversibile senza una razionalizzazione, oggi, delle risorse assistenziali per domani.
Continua a leggere LA COPERTA SEMPRE PIÙ CORTA SUI SOLITI NOTI: I LAVORATORI GIOVANI

TEMPI DURI A ROMA PER GLI ARTISTI DI STRADA

di Rainero Schembri

Occuparsi di Stato Sociale significa anche occuparsi di piccolissime minoranze come, ad esempio, gli artisti strada. A questo proposito, desta qualche perplessità la recente disposizione di Francesco Paolo Tronca (Commissario Straordinario per la gestione provvisoria di Roma Capitale fino all’insediamento degli organi ordinari) in merito agli artisti di strada. A quanto pare il Commissario avrebbe intimato i vigili a bloccare tutti i cantanti, suonatori, artisti e funambolieri in giro per le piazze della Capitale.
Continua a leggere TEMPI DURI A ROMA PER GLI ARTISTI DI STRADA

LE STRADE CHE PARTONO DA ROMA

di Paolo Bagnoli

Se è vero, come recita un vecchio adagio, che tutte le strade conducono a Roma, non è certamente vero il contrario. Ossia, non tutto ciò che parte da Roma conduce a un qualcosa di positivo. Ci riferiamo a quanto succede in un segmento del microcosmo del socialismo italiano diciamo organizzato o sedicente tale. Tra pochi mesi nella capitale si terranno le elezioni per scegliere il sindaco che succederà a Ignazio Marino.

Il Pd ha scelto, quale candidato, l’on.Roberto Giachetti; a sinistra correrà l’ex-pd, on. Stefano Fassina. Con il primo si è schierato il partito, già incistato nel Pd del sen. Riccardo Nencini; con il secondo si è schierato il gruppo di Risorgimento Socialista, ossia un “insieme” di militanti, alcuni dentro altri fuori del Psi, guidati dall’avv. Franco Bartolomei, oggi sospeso dal partito nenciniano e, fino a qualche mese orsono, artefice di un tentativo, andato a vuoto prima ancora di partire, di ricostituzione di un nuovo soggetto del socialismo italiano. Tale idea che aveva riscosso alcune significative attenzioni. Il tentativo è andato fallito poiché non è pensabile di costruire un partito alternativo a quello in cui si milita e con il quale non si vuole rescindere il rapporto.
Continua a leggere LE STRADE CHE PARTONO DA ROMA

ROMA III. CARRESE: PREPARIAMOCI AL CONVEGNO DI CS ‘RITORNO AL SOCIALISMO’

In data 11 febbraio 2016 si è tenuta la riunione CS III Municipio, con Filippo Russo, Fabrizio Franceschini e Annamaria Carrese.

È stata fatta un’analisi della tipologia degli abitanti del III Municipio, area che appare diversificata anche per la sua estensione pur essendo priva di caratteristiche estreme, sia per quanto riguarda il disagio, sia per il benessere.

In vista del convegno CS di marzo 2016, si è stabilito di distribuire volantini in alcuni punti-chiave del quartiere, nei quali sia espresso chiaramente l’invito al cittadino a fornire il proprio contributo/suggerimento scrivendo a un indirizzo email di riferimento.

Annamaria Carrese, referente CS per Roma III.

IL PROBLEMA DEL SISTEMA BANCARIO: TRA PRESTITI NON PERFORMANTI E RECESSIONE GLOBALE

di Manuel Santoro

Si ritorna a parlare di banche. In un contesto caratterizzato da un prezzo del petrolio bassissimo (intorno ai 27$) e da una strisciante consapevolezza in una possibile recessione globale.

Essendo fondamentale conoscere l’avversario, parliamo di finanza e di Borse.

E’ da diverso tempo che i listini azionari sono in una fase di deprezzamento, condannati ad una corsa al ribasso. Le banche, oggi, hanno subito gravi perdite ma nessuno descrive le motivazioni dietro i forti ribassi nel prezzo delle azioni.
Continua a leggere IL PROBLEMA DEL SISTEMA BANCARIO: TRA PRESTITI NON PERFORMANTI E RECESSIONE GLOBALE