REFERENDUM D’OTTOBRE “STALINGRADO” DELLA DEMOCRAZIA

di Filippo Russo

Ad ottobre gli Italiani saranno chiamati ad approvare o respingere le riforme costituzionali volute da Renzi, sarà referendum confermativo, quindi anche se andassero al voto meno della metà degli aventi diritto, sarà solo il rapporto di forza fra Si e No a deciderne l’esito. Apparentemente gli Italiani che voteranno Si sceglieranno di rinunciare al diritto di scegliere direttamente i Senatori, mentre il No garantirà la conservazione di tale fondamentale diritto, ma in realtà saremo chiamati a decidere se conservare o spazzar via la democrazia, chi voterà Si dovrebbe essere conscio di approvare il probabile inizio di una “avventura autoritaria”, invece ne sarà del tutto inconsapevole, sarà una vittima della disinformazione. Se vinceranno i No la democrazia sarà sopravvissuta alla più grave aggressione dalla caduta del Fascismo.
Continua a leggere REFERENDUM D’OTTOBRE “STALINGRADO” DELLA DEMOCRAZIA

Annunci

30 APRILE. TERMINE ULTIMO PER RINNOVARE IL TESSERAMENTO 2016 A CS

Il tesseramento a Convergenza Socialista (CS) per i nuovi iscritti, può essere effettuato da chiunque ne abbia i requisiti (vd. Regolamento pubblicato sul sito www.convergenzasocialista.com) in qualsiasi momento, attraverso il sito compilando l’apposito modulo e versando la quota di iscrizione di 20,00 Euro.

La tessera è valida solo per l’anno dell’iscrizione e scade improrogabilmente alle ore 24:00 del 31 dicembre dello stesso anno.

Per coloro che sono già tesserati ed intendano rinnovare l’iscrizione, non sarà necessario ricompilare il modulo suddetto, ma si rinnoverà automaticamente pagando la quota associativa per il nuovo anno.

La suddetta quota associativa dovrà pervenire alla tesoreria, entro e non oltre le ore 24:00 del 31 Marzo dell’anno in corso di validità. Questo per permettere la corretta gestione degli incarichi direttivi rivestiti da molti iscritti. Il mancato versamento, entro il tempo stabilito, porterà all’immediato decadimento di qualsiasi incarico o responsabilità all’interno di CS e l’impossibilità ad iscriversi nuovamente fino alle ore 24:00 del 31 dicembre dello stesso anno.

Per qualsiasi problema inerente l’iscrizione ed il pagamento della quota associativa potete scrivere direttamente a:
cstesorerianazionale@gmail.com

LA TESORERIA

Massimiliano Maiolino

P.S. Eccezionalmente e solo per quest’anno (2016) la scadenza per il rinnovo della tessera per gli iscritti è procrastinata alle ore 24:00
del 30 Aprile.

AMERICA LATINA VERSUS EUROPA: LE NUOVE COSTITUZIONI AMERINDIE E LA NOZIONE DI CITTADINANZA NEGLI ORDINAMENTI OCCIDENTALI

di Annamaria Carrese, Dipartimento politica estera – America Latina

Nel 2007, per la prima volta nella storia costituzionale della Bolivia, la nuova carta magna riconosce il carattere plurinazionale dello Stato e garantisce i diritti, finora ignorati, di circa due terzi della popolazione di etnia indigena.

La Bolivia si definisce, nel nuovo ordinamento, una società plurale e pluralista che promuove i principi valoriali ed etico-morali del suma-qamaña (“vivir bien”) o “buen vivir”).

Seguendo l’esempio della Bolivia, anche l’Ecuador ha approvato, l’anno successivo, il progetto della nuova costituzione chiamando la popolazione ad esprimersi attraverso un referendum.
Continua a leggere AMERICA LATINA VERSUS EUROPA: LE NUOVE COSTITUZIONI AMERINDIE E LA NOZIONE DI CITTADINANZA NEGLI ORDINAMENTI OCCIDENTALI

IL LAVORO TRA COSCIENZE SOCIALI CONVERGENTI E POLITICHE SOCIALI DIVERGENTI

CONVEGNO ‘RITORNO AL SOCIALISMO’

di Roberto Spagnuolo, Dipartimento sulle politiche del lavoro

Passare dallo Stato di diritto allo Stato sociale è merito di una più estesa condivisione di valori democratici ma l’evoluzione liberista ha acuito i costi sociali di cui deve necessariamente farsi carico un nuovo Stato, quello del bisogno. Occorre adottare nelle politiche ciò che in molte coscienza è già evidente: prima l’equilibrio sociale (lungo periodo) e poi quello economico-finanziario (breve periodo) necessario sì, ma solo per garantire i singoli passi in maniera solida, in un percorso che ha come fine il miglioramento continuo del benessere sociale.
Continua a leggere IL LAVORO TRA COSCIENZE SOCIALI CONVERGENTI E POLITICHE SOCIALI DIVERGENTI

CONVEGNO CS ‘RITORNO AL SOCIALISMO’. RELAZIONE DEL SEGRETARIO NAZIONALE

di Manuel Santoro

L’obiettivo di questo nostro incontro è di continuare con più forza nella costruzione dell’alternativa socialista in Italia. Convergenza Socialista, partito politico socialista, autonomo e con entrambi i piedi a sinistra.

Un partito che in Europa ha chiesto l’adesione alla Sinistra Europea come atto politico in quanto incanalato all’interno dell’impostazione antiliberista ed in quanto consapevole della totale insufficienza riformista del Partito del Socialismo Europeo, ormai del tutto reazionario e succube dei poteri forti. Il PSE non è più parte della soluzione ma parte integrante del problema.

Detto questo, chiariamo subito che siamo lontani galassie dalla piattaforma politica del PD e dei suoi partiti satelliti, così come siamo lontani da operazioni da accozzaglia a sinistra, soprattutto se fatte in chiave anti-renziana e non in chiave, lasciatemi passare il termine, antisistema.
Continua a leggere CONVEGNO CS ‘RITORNO AL SOCIALISMO’. RELAZIONE DEL SEGRETARIO NAZIONALE

UN PUNTO DI PARTENZA. PRIMO CONVEGNO DI CONVERGENZA SOCIALISTA

E’ stato un bellissimo ed interessante evento il Convegno ‘Ritorno al Socialismo’ promosso ed organizzato da Convergenza Socialista con l’importante adesione della Federazione per il Socialismo.

Durante l’evento è emersa la necessità storica di una riappropriazione delle battaglie e delle lotte del socialismo italiano, contestualizzandole nel presente e proiettandole nel futuro.

E’ emersa, altresì, la ferma volontà di continuare a lavorare con passione e abnegazione alla costruzione dell’alternativa socialista in Italia ed in Europa.

Il convegno è stato importante poiché ha intrecciato la memoria storica del socialismo con le battaglie politiche del presente e del futuro. Dall’assetto economico e finanziario globale, alla democrazia e Costituzione, dai prossimi referendum alla incombente necessità di essere, in quanto partito, vicino a chi lavora.

Alla prossima!

FOTO SUL CONVEGNO ‘RITORNO AL SOCIALISMO’

Convegno promosso da Convergenza Socialista con l’adesione della Federazione per il Socialismo.
PER UN PARTITO SOCIALISTA, AUTONOMO E DI SINISTRA.

Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale Manuel Santoro
Manuel Santoro, Segretario nazionale di CS
Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale Paolo Bagnoli
Paolo Bagnoli, Presidente della Federazione per il Socialismo
Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale Filippo Russo
Intervento di Filippo Russo

Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale Fabrizio Franceschini
Intervento di Fabrizio Franceschini

Continua a leggere FOTO SUL CONVEGNO ‘RITORNO AL SOCIALISMO’

‘RITORNO AL SOCIALISMO’

Logo Simbolo Convergenza Socialista CS Nuovo Stato Sociale socialismo sinistra partito socialista stella rossa rosa bianca Convegno Ritorno al Socialismo
Convegno Ritorno al Socialismo

SABATO 19 MARZO 2016 DALLE ORE 10,30
TEATRO PETROLINI
VIA RUBATTINO N. 5 ROMA

PRIMO CONVEGNO DI CONVERGENZA SOCIALISTA
‘RITORNO AL SOCIALISMO’

PROGRAMMA

Ore 10,30: arrivo al teatro
Ore 11,00: inizio lavori

Apre i lavori Carlo Patrignani, giornalista e scrittore

Relazione di Manuel Santoro, Segretario nazionale di Convergenza Socialista

Intervento del Senatore Paolo Bagnoli, Presidente della Federazione per il Socialismo

Interventi del pubblico in sala e lettura dei saluti/interventi di coloro che non potranno essere con noi

Breve chiusura dei lavori di Manuel Santoro

E’ prevista una pausa a metà seduta

Al tavolo di presidenza: Manuel Santoro, Paolo Bagnoli, Carlo Patrignani, Giancarlo Amante e Pietro Spagnuolo

Giancarlo Amante e Pietro Spagnuolo chiameranno gli interventi.

CONVEGNO: STAMPA E DIVULGA IL VOLANTINO

STAMPA E DIVULGA IL VOLANTINO (fronte/retro)
Convegno ‘RITORNO AL SOCIALISMO’

Logo Simbolo Convergenza Socialista CS Nuovo Stato Sociale socialismo sinistra partito socialista stella rossa rosa bianca Convegno Ritorno al Socialismo
Convegno Ritorno al Socialismo
Logo Simbolo Convergenza Socialista CS Nuovo Stato Sociale socialismo sinistra partito socialista stella rossa rosa bianca Convegno Ritorno al Socialismo
Convegno Ritorno al Socialismo

‘Ritorno al Socialismo’, primo Convegno di Convergenza Socialista, partito autonomo socialista e di sinistra
Sabato 19 Marzo 2016, dalle ore 10.30
Teatro Petrolini, Via Rubattino, 5, Roma

PER UNA EUROPA POLITICA ED AUTONOMA DA INTERESSI ALTRUI

di Manuel Santoro, Segretario nazionale

E’ ormai diventato imperante staccarci dal cieco e succube atlantismo e crescere in autonomia politica.

Il nostro obiettivo deve essere quello di volere prima di tutto una Europa politica, democratica, che abbia piena autonomia nei processi politici interni ed esterni. Se, invece, siamo, come io penso, nel solco di una voluta stagnazione politica secondo la quale non vi è alcuna volontà di procedere verso una democratizzazione europea, che siano i singoli Paesi europei, allora, a smarcarsi singolarmente dalla tenaglia dell’atlantismo becero e della NATO. Che l’Europa a due velocità sia su questo punto, non sull’Euro.

Non è più possibile essere schiavi di voleri ed interessi altrui. Siano essi potenze straniere oppure multinazionali. Quali sono gli interessi dei popoli europei e del mondo?

Cominciamo a liberarci dai legami decennali ormai troppo stretti, dalla nostra sudditanza nei confronti delle amministrazioni americane, dalla NATO, dai poteri forti (incluso FMI e Banca Mondiale) che controllano le nostre vite attraverso il possesso degli strumenti finanziari e bancari, della produzione e della distribuzione. Cominciamo a dire basta!

L’Europa può avere un suo ruolo nello scacchiere geopolitico mondiale. Può e deve essere soggetto mediatore tra altri di diversa natura ed impianto culturale. L’Europa deve assumere un suo ruolo guida ed, in piena autonomia, staccarsi dal cordone ombelicale del cieco atlantismo ed avvicinarsi all’Unione Economica Euroasiatica, ai BRICS, focalizzandosi su un suo ruolo di mediazione tra colossi e, nello stesso tempo, di valorizzazione dei processi economici e politici utili ai popoli.

Il grande limite dell’Italia (e dell’Europa) è nella sua visione spicciola e molto spesso di comodo. Purtroppo, dobbiamo tenere conto anche della classe politica che ci ritroviamo, spesso volutamente genuflessa ai più forti.