MPS. SANTORO (CS): LA NAZIONALIZZAZIONE DELL’INTERO SISTEMA BANCARIO E’ UNA PRIORITA’

“E’ ormai certo che lo Stato avvierà la nazionalizzazione del Monte dei Paschi di Siena e questo è sicuramente un bene che va esteso all’intero sistema bancario”, così commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista.

“Parte del nostro programma politico si focalizza proprio sulla nazionalizzazione dell’intero sistema bancario”, continua Santoro, “la quale non dovrebbe essere una sorpresa per il nostro Paese visto che le banche erano già in gran parte pubbliche prima che la scellerata voglia di privatizzare tutto prendesse piede.”

“Il sistema bancario offre un servizio di base che non può essere sostituito. Nazionalizzando le banche avremmo un sistema ‘socialmente utile’ che potrebbe permetterci di allontanare noi stessi da una logica di mero profitto ed avviarci verso obiettivi socialmente strategici per l’intero popolo italiano da estendere in chiave europea. Il sistema bancario potrebbe tornare ad essere uno strumento per intere collettività, dello Stato, del pubblico, e non mero strumento di profitto per pochi azionisti.”

“L’obiettivo, quindi, rimane quello di rendere pubblico il nostro sistema bancario”, conclude Santoro, “il quale necessita di più politica, non certo di indipendenza”.

Annunci

LEGGE ELETTORALE. SANTORO (CS): ORA AVANTI CON IL PROPORZIONALE

“Il Paese è atrocemente diviso e si avvia verso uno schema sempre più multipolare”, così commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista.

“E’ necessario, quindi, che in Parlamento si vada avanti nella discussione su una legge elettorale proporzionale senza sbarramento”, continua Santoro, “non di certo sul Mattarellum il quale ha contribuito fortemente alle divisioni in questo Paese, creando tifoserie da stadio.”

“L’Italia, dal Mattarellum in poi, è stata svilita da un crescente deficit democratico che ha sottratto rappresentatività ad ampie fasce di cittadini ai quali è stato precluso il coinvolgimento nel processo di effettiva partecipazione alle scelte. E’ fondamentale, per il bene della nostra democrazia, il ripristino della più ampia rappresentatività dei diversi orientamenti politici all’interno del Parlamento. È fondamentale ritornare al concetto basilare della rappresentatività nelle istituzioni repubblicane.”

“Una legge elettorale proporzionale”, continua Santoro, “deve essere varata per consentire a tutto il Paese di partecipare, attraverso il lavoro degli eletti, alla vita democratica del Paese. E’ fondamentale avviare processi politici che vadano verso forme di maggiore partecipazione e libertà politica, invece di incentivare forti restrizioni democratiche ed alienare milioni di cittadini dalla vita politica del Paese.”

“Gli italiani, per uscire dalla crisi, hanno bisogno di più democrazia e non più alienazione. La piena rappresentatività sia un obiettivo da perseguire e da raggiungere per allontanarsi una volta per tutte dall’arroganza della vita politica attuale e incamminarci lungo un sentiero che abbia come obiettivo il dialogo, la comprensione delle diverse problematiche e opinioni, e il raggiungimento di compromessi che tengano conto delle necessità e delle esigenze dell’intero sistema Paese.”

“Che il Parlamento vari, quindi, una legge proporzionale senza sbarramenti”, conclude Santoro, “che ampli il terreno democratico e non lo restringa; più democrazia e meno elitarismo, più dialogo e meno settarismo.”

TERRORISMO. SANTORO (CS): L’EUROPA SI SVEGLI E CONTRIBUISCA AL PROCESSO DI PACE

“Ieri abbiamo vissuto una giornata drammatica tra l’assassinio dell’ambasciatore russo in Turchia, Andrey Karlov, e quello che sembra essere un attentato premeditato a Berlino”, così commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista.

“Il filo conduttore potrebbe condurci a ritroso alle tragedia di Nizza e di Parigi, avendo come sfondo il conflitto siriano e la mancata presenza dell’Europa in un vero percorso di mediazione e di pace in Medio Oriente. Sappiamo bene chi ha creato il terrorismo islamico, sappiamo benissimo quando e per quale motivo, e conosciamo chi tutt’ora finanzia le forze islamiste e terroristiche presenti in Siria.”

“I due attentati di ieri avvengono in un momento molto delicato”, continua Santoro, “e proprio alla vigilia dell’incontro a tre tra Russia, Turchia e Iran sulla processo di pace in Siria. Non vorrei che qualcuno, dietro le quinte, stia cercando di annullare gli sforzi per l’avvio di un processo di pace che deve necessariamente includere l’annullamento del terrorismo islamico nella regione.”

“Penso altresì”, continua Santoro, “che sia fondamentale e non più rinunciabile una presa di posizione netta da parte dell’Europa nei confronti di quei Paesi che continuano a finanziare l’ISIS ed il terrorismo islamico. Con essi, invece, l’Europa continua a fare affari, ponendosi proprio contro quei popoli, in Siria e in Yemen, che dice di voler proteggere. In Yemen, poi, nessuno dice nulla, men che meno la stampa mainstream.”

“Che l’Europa si svegli”, conclude Santoro, “e sia partecipe del processo di pace in Siria. Collabori, inoltre, con le forze in campo, ad iniziare dalla Russia e dalla prossima amministrazione Trump, per il raggiungimento di due obiettivi. L’annullamento dell’ISIS e del terrorismo, e l’avvio deciso di un processo di pace in Medio Oriente che, sono sicuro, dovrà passare da un cambio di atteggiamento da parte dell’Europa, degli USA e della Russia, nei confronti dei Paesi che, siano ad oggi, hanno finanziato e sponsorizzato il terrorismo nella regione.”

SANTORO: AL CONGRESSO DELLA SINISTRA EUROPEA UN NUOVO INIZIO CONTRO AUSTERITA’ E POPULISMI

“Il 5° Congresso del Partito della Sinistra Europea a Berlino ha chiarito la necessità di una svolta forte contro le politiche di austerità e contro l’emersione delle destre populiste e sovraniste”, così commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista, presente all’assise in rappresentanza del partito socialista.

“Convergenza Socialista è stata parte dei lavori congressuali come ospite invitato”, continua Santoro, “e la sintesi emersa dal documento politico approvato dal Congresso è un sicuro passo in avanti verso la costituzione di un fronte alternativo sia alle politiche neoliberiste e di austerità dell’estlabishment sia alle velleità nazionaliste, populiste e sovraniste che stanno velocemente emergendo nei diversi Stati dell’Unione.”

“E’ ora però necessario coinvolgere con più decisione tutte le forze socialiste e di sinistra da tutti gli Stati dell’Unione Europea”, continua Santoro,”e parallelamente estendere i collegamenti, il dialogo a livello globale. Alcuni passi vanno sicuramente nella giusta direzione visto gli incontri tra la Sinistra Europea e le forze dell’America Latina, il Foro de Sao Paulo, l’ELAP e visto la grande partecipazione alla tre giorni di Berlino di un numero elevato di ospiti internazionali”.

“Per quanto ci riguarda”, conclude Santoro, “la nostra partecipazione è da considerarsi come l’inizio di un percorso dialettico con la Sinistra Europea, di condivisione degli obiettivi e delle battaglie politiche davanti a noi tenendo anche conto che il nostro obiettivo principale rimane quello di riportare il socialismo italiano a sinistra, lontano dal PD e dal PSE.”

Gregor Gysi, Sinistra Europea, Congresso-2016

Alexis Tsipras, Sinistra Europea, Congresso-2016

Sinistra Europea, Congresso-2016

Sinistra Europea, Congresso-2016

Sinistra Europea, Congresso-2016

Sinistra Europea, Congresso-2016

LA NECESSITA’ DI UNA CONVERGENZA SOCIALISTA

di Pietro Spagnuolo, Presidente della Commissione nazionale di Garanzia

Lettera al direttore di puntocontinenti.it, Rainero Schembri

Caro direttore,

l’età della nostra maturazione vitale o, se preferisci, della nostra vecchiaia, mi induce a fare alcune considerazioni nel rispondere al tuo (provocatorio?) quesito se abbia ancora un senso auspicare un (forte!?) partito socialista.

Si tratta qui di considerazioni riguardanti l’uomo attraverso la sua sofferta Storia. Infatti fino a qualche lustro fa era facile individuarne le esigenze vitali ed esistenziali, quando si viveva in territori fisicamente circoscrivibili, dove chi sfruttava i suoi simili per ignobile arricchimento personale, era facilmente individuato e combattuto da chi propugnava il nobile ideale del socialismo. Ideale che notoriamente, prima ancora che come idea, dottrina filosofica e ideologia politica, nasce come reale partecipazione alle sofferenze della vita lavorativa.

Oggi però vedo le cose cambiate e anche se un padrone sfrutta i suoi dipendenti, non mi pare che gli stessi dipendenti possano e vogliano più prendersela con lui. Tutto questo perché è cambiato il mondo mentre l’Italia è rimasta ferma sulle sue pessime abitudini.
Continua a leggere LA NECESSITA’ DI UNA CONVERGENZA SOCIALISTA

IL GOVERNO GENTILONI NON TIENE CONTO DEL VOTO. ORA IL PROPORZIONALE

IL GOVERNO GENTILONI NON TIENE CONTO DEL VOTO. ORA IL PROPORZIONALE

“Il Governo Gentiloni è palesemente in continuità con il Governo precedente e non tiene conto del voto netto e contrario alla riforma costituzionale Renzi-Boschi”, così commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista.
“Le dimissioni di Renzi erano dovute proprio per la natura personalistica data alla campagna referendaria, ma mi sarei aspettato un passo indietro rapido e deciso anche della ministra Boschi visto che la riforma proposta agli italiani portava il suo nome”.

“Così non è stato e invece di un passo indietro abbiamo assistito ad un passo in avanti del ministro Boschi”, continua Santoro, “la quale ora sarà probabilmente la causa principale di un crescente clima avvelenato nel Paese”.

“Ritengo comunque”, continua Santoro, “che la Costituzione vada applicata, ed insegnata prima di tutto ai parlamentari che oggi ripropongono il mantra di un Governo non eletto dai cittadini. Ci sarà da varare una nuova legge elettorale e spero che si vada verso una proposta proporzionale, con preferenze e senza sbarramenti, che tenga conto delle diverse anime che compongono la società italiana. Che si concluda poi la legislatura”.

“Saranno sicuramente mesi difficili”, conclude Santoro, “ma oggi la priorità è coinvolgere non dividere, e solo una legge elettorale proporzionale può adempiere a tale scopo. Rafforzeremmo, così, l’assetto parlamentarista incarnata nella nostra Costituzione evitando strappi maggioritari che sono incompatibili con il nostro assetto costituzionale”.

LA CIVILTÀ DEL GRANDE NULLA

A Codogno, nella Bassa Lodigiana, il sindaco Passerini, ovviamente leghista, vieta l’uso del burqa negli uffici pubblici. Un provvedimento utile come un divieto della caccia al pinguino all’Equatore. Quello che fa male è che i cittadini salutino l’iniziativa come un contributo alla sicurezza.

Quanti burqa avete visto in Italia?

Lo sapete cosa è un burqa? Passerini lo sa? Siamo sicuri di sì e questo ci fa apparire il provvedimento ancora più di facciata.

Un provvedimento strumentale, inutile, tutto d’apparenza, tanto quanto le telecamere in ogni angolo della città che possono essere eluse, com’è già avvenuto, con un banale passamontagna che si presenta in condizioni normali come un cappello.

Quali i motivi di tanta cura all’apparenza? Forse che essa paghi, elettoralmente parlando, molto più della sostanza? Alla fine, lo ribadiamo, ogni città ha l’amministrazione che merita.

Giandiego Marigo
Referente di Convergenza Socialista di Codogno

CONVERGENZA SOCIALISTA A BERLINO CON LA SINISTRA EUROPEA

Da puntocontinenti.it:

Dopo un anno di lavoro sul versante europeo, siamo orgogliosi di confermare che il partito Convergenza Socialista (CS) è stato invitato al 5° Congresso del Partito della Sinistra Europea che si terrà a Berlino dal 16 al 18 Dicembre 2016. Sarò presente a questo evento in rappresentanza di CS. Il Congresso di Berlino sarà l’occasione per discutere ed analizzare problematiche importanti in Europa, individuando soluzioni da poter spendere politicamente nei diversi Stati dell’Unione.
Continua a leggere →

V CONGRESSO DELLA SINISTRA EUROPEA. CS E’ OSPITE INTERNAZIONALE

Congresso della Sinistra Europea – Berlino 16-18 Dicembre 2016
Congress of European Left – Berlin 16-18 December 2016

Convergenza Socialista è ospite internazionale / Convergenza Socialista is international guest

Di seguito la pianificazione dei lavori:

Friday, DECEMBER 16, 2016

08.00 Welcome / Registrations

12h00 – 15h00 Women’s Assembly – interpretation EN – FR – DE

16.00 Host parties welcoming
Presentation EL delegates and internationals
Adoption of rules of Congress
Presentation Political Document and Evaluation & Evolution
Presentation Documents of working groups and networks
Intervention Women’s Assembly
Intervention of international guests
Intervention of German organizations
Intervention of EL President, Pierre Laurent
Debate on the Political Document and Evaluation & Evolution

21.00 Dinner
Continua a leggere V CONGRESSO DELLA SINISTRA EUROPEA. CS E’ OSPITE INTERNAZIONALE

LA TENDENZA DEL SISTEMA ALLA “DEFORMA”

di Giandiego Marigo, Dipartimento politiche abitative e per gli anziani

Dovevo questa narrazione e relazione per impegno preso prima della tornata referendaria. Essa riguarda il convegno tenuto dalla Unione Inquilini (UI) Lombarda presso il Residence sociale “Aldo Dice Ventisei per Uno”. In via Oglio, 8 a Milano.

Due parole innanzi tutto sull’occupazione che ci ha accolti, per questa riunione, perché di questo si tratta. Un fabbricato parzialmente terminato di proprietà comunale-sindacale, che oggi è centro di accoglienza, emergenza e resistenza.

Un luogo molto bello a suo modo, decisamente altro, ove si respira aria di alternativa reale, anche se solo parzialmente funzionante. Il riscaldamento, per esempio, pur avendo importanti attrezzature non è funzionante e si ricorre a stufette. Non funzionano gli ascensori, che su nove piani di centro residenziale si sente, mentre l’elettricità viene erogata.

L’aspetto generale è quello del residence, ma accoglie occupanti, sfrattati e famiglie in grave emergenza. Il lavoro che da sempre UI porta avanti.
Continua a leggere LA TENDENZA DEL SISTEMA ALLA “DEFORMA”