M5S. SANTORO (CS): LA DEMOCRAZIA DIRETTA È UNO SPECCHIETTO PER LE ALLODOLE

“La democrazia diretta, partecipativa è una pura illusione, uno specchietto per le allodole”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista. “E’ sotto l’occhio di tutti il modus operandi del M5S il quale, nel nome della democrazia diretta, alla fine comanda uno solo. Un solo uomo al comando. Non che le altre formazioni politiche, del presente così come del passato, si siano avvalse di processi interni democratici, chiari e trasparenti. Raramente gli statuti, democratici a parole, vengono rispettati. In Italia, poi, di uomini soli al comando ce ne sono anche troppi.”

“Spingere il nostro impianto democratico verso l’annullamento de facto di qualsiasi forma di intermediazione, di filtro tra i cittadini e le istituzioni è irresponsabile e molto pericoloso, oltre a essere conflittuale con la nostra Costituzione”, continua Santoro.

“Lo strumento del partito politico è vitale per il corretto funzionamento della nostra democrazia e sono in molti, soprattutto a sinistra, tra riciclati e nuovi nomi allo sbaraglio, a voler distruggere questo arnese previsto dai padri costituenti. Ricordo per l’ennesima volta”, continua Santoro, “ che l’articolo 49 della nostra Costituzione chiaramente cita che ‘tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale’. La nostra Costituzione prevede, quindi, lo strumento del partito e prevede che sia esso a determinare la politica della nazione. Non prevede l’annullamento di qualsiasi tipo di intermediazione o rappresentanza parlamentare.”

“Oggi, invece, l’unico grande problema dei partiti è quello di non essere ‘democratici’ nei processi interni”, continua Santoro. “I partiti politici sono fondanti e fondamentali secondo la nostra Costituzione e la democrazia interna dei partiti deve essere un nostro obiettivo politico. Lavoriamo, quindi, alla preparazione di un nostro disegno di legge sulla democrazia interna ai partiti politici in modo tale da, da una parte, depotenziare le nocive velleità dettate da un impianto da democrazia diretta, e dall’altra fare in modo che i cittadini riprendano fiducia in questo necessario strumento democratico che è il partito politico.”

“Imposteremo una battaglia politica importante sulla democrazia interna ai partiti probabilmente contro tutti”, conclude Santoro. “I partiti politici sono e dovranno continuare a essere il filtro tra cittadini e istituzioni, e noi lavoreremo per renderli democratici affinché siano strumenti degli associati, di tutti gli iscritti e non dei vertici i quali usano questo straordinario strumento come clava per la conquista e la conservazione del potere.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...