Bandiera Convergenza Socialista CS Nuovo Stato Sociale socialismo sinistra partito socialista

NON È AFFATTO CASUALE. RIFLESSIONI SUL MAINSTREAM E I SUOI SILENZI

di Giandiego Marigo, Dipartimento politiche abitative e per gli anziani

Non è un caso che il Mainstream veicoli, anche fingendo di non farlo o addirittura di ostacolarle, delle “immagini” precise del dissenso. Da una parte il populismo più becero, dall’altra una immagine dell’area Socialista (non la chiamerò sinistra … non ha senso) stereotipa e sotto certi aspetti fissa ed incapace di mutare realmente rinnovandosi nel profondo. Fa gioco al sistema confinare la rabbia in queste due scatole, vanificando il ribellismo in un populismo facilmente manovrabile da una parte e limitando i danni con una immagine 900centesca dell’area alternativa al potere dall’altra. Si sceglie, quindi, di non dare né visibilità né voce agli embrioni di “pensiero socialista” realmente incisivo per valorizzare, invece, le contorsioni di una pseudo-sinistra codista, cameriera, stolta del Sistema e dell’Europa. Non si valorizzano, semplicemente non parlandone affatto, le azioni di auto-organizzazione e solidarietà, di mutualismo e circolarità. Si tacciono e si celano nel silenzio le vere novità e l’ascolto attento di quelle aree “socialiste” che hanno compreso di dover ricominciare dai territori e dall’alfabetizzazione dei motivi reali e dei bisogni.

Si ostacolano anzi, privandole di respiro e di possibilità economiche, mentre si permette di sbraitare occupando lo spazio dell’antagonismo e dell’opposizione ora a questo ora quel Guru, organico e controllabile dal sistema. Risulta ovvio che così facendo si rende doppiamente difficile e senza prospettive reali il lavoro di chi crede ed adotta metodi realmente a-sistemici e fa proposte di reale cambiamento.

Poco importa che tali proposte ed azioni siano niente affatto estremistiche, assolutamente possibili e praticabili, le rende pericolosissime il fatto che siano però anche radicali ed orientate in senso anti-sistemico (che parlino ad esempio di uno stato che non privatizzato, dall’acqua sino all’aria respirabile ma agisce in da assoluto protagonista sui nodi strategici fondamentali della Nazione), quasi esse non esistessero. Preferendo , grandemente ed evidentemente, descrivere la sinistra del 3-4% ferma su posizioni paleo-europeiste-finto alternative-parolaie, preda facile nel sentire comune della critica popul-qualunquista, moralisteggiante. Rimandando ad arte l’immagine di un gruppo di leader autoreferenti in cerca solamente di un “posto al sole”. In questo senso io leggo il rilievo dato ad operazioni sul tipo di quelle di Pisapia, di SI, degli pseudoscissionisti piddini. Non è un caso nemmeno che costoro si guardino l’uno con l’altro definendo fantasiosi campi che non areranno mai lasciandoli incolti e preferendo le proprie rendite di posizione. Personalmente credo, molto di più in operazioni di vera novità, quali i movimenti che si muovono attorno ai R@p (Rete di Auto-organizzazione Popolare) e ai GAP (Gruppi di Acquisto Popolari) oppure la nuova area socialista di Convergenza Socialista, o ancora i momenti di auto-organizzazione anche sindacale, lontani dal PD.

Credo nella ricerca dei nuovi linguaggi, credo nella neo-alfabetizzazione socialista. Credo nel lavoro territoriale e credo che a fondamento di tutto questo il socialismo debba ritornare al proprio alveo originale, al proprio ruolo anti-capitalistico, anti-fascista, unendo a questo le nuove sensibilità, anche spirituali sulla circolarità, l’orizzontalità la condivisione. Comprendendo in sé l’ovvietà attuale ed indispensabile dell’anti-liberismo. Camminare in questo senso è indispensabile, sapendo però che nessuno ci aiuterà e che il nostro lavoro di contro-informazione ed alfabetizzazione culturale sarà l’unico aiuto che avremo, perché il sistema non ci supporterà affatto ignorandoci, come si fa con chi potrebbe creare problemi veri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...