Codogno Lodi Convergenza Socialista

Codogno (LO): in piazza contro la cementificazione

Domenica 20 Maggio alle ore 09.30 in Piazza XX Settembre a Codogno (LO) si terrà un presidio con volantinaggio a proposito del “Consumo di suolo e cementificazione” . Tematica caldissima del nostro territorio, di cui tutti parlano ma alla quale nessuno sembra rivolgere reale attenzione.

Ecco il comunicato di Convergenza Socialista Codogno e Movimento R-evoluzione:

CONTRO LA CEMENTIFICAZIONE

Continua la cementificazione e quindi il consumo di suolo agricolo nel lodigiano. Nonostante la crisi economica (che ha provocato la crisi dell’edilizia) il suolo viene continuamente cementificato da capannoni di logistica e da centri commerciali. Ovviamente queste strutture commerciali e depositi richiedono anche una ausilio di viabilità e questo pure contribuisce alla devastazione. Se poi, come spesso avviene, queste cattedrali del consumismo vengono abbandonate dopo pochi anni, il danno è doppio perché diventano luoghi degradati e abbandonati mentre il suolo resta inutilizzabile perché smantellarli costerebbe troppo.

Verrebbe da domandarsi perché viene devastata un’area così grande di suolo, perché vengono tagliati così tanti alberi, perché vengono cementificati i fossi di irrigazione e con che utilità?
La risposta è semplice: solo ed esclusivamente per gli interessi multinazionali della logistica e della grande distribuzione che, una volta sfruttato il territorio, si trasferiscono in zone più adatte ai loro interessi lasciando l’area completamente inutilizzabile. Conseguentemente questi territori sono fonte di un aumento spaventoso dell’inquinamento. L’aumento del traffico è impressionante e il taglio degli alberi (tutti notiamo quanti alberi sono stati tagliati nel lodigiano nell’ultimo decennio) impedisce, assieme alla mancanza di vento, il ricambio d’aria, con grave danno per la salute pubblica. Non è un caso che il lodigiano sia una zona con il più alto tasso di tumori in Europa. Sono anni che la situazione peggiora, ma perché nessuno pone un freno a tutto ciò? Chi sono i responsabili?

Sono le amministrazioni regionali, provinciali e comunali che autorizzano questi impianti senza valutare le conseguenze, ma solo per introiettare soldi. Questi figuri che in questi anni ci hanno governato hanno permesso lo scempio del territorio causando la morte di migliaia di persone e non portando nessun beneficio ai cittadini in termini di lavoro (al contrario di quello che ci dicevano per indorare la pillola) e nonostante l’invenzione di fumose assemblee aperte del lodigiano. Le politiche governative non hanno fatto nulla per impedire ciò; anzi, hanno lasciato mano libera ai comuni che, dopo il taglio dei finanziamenti statali, hanno pensato bene, invece di pretendere il reintegro dei finanziamenti, di recuperare soldi non solo attraverso il continuo aumento di tasse e dei costi dei servizi, ma anche con la concessione a cementificare il territorio per aumentare le entrate.

Questa compensazione è stata scaricata interamente sulle spalle dei cittadini, come sempre. Occorre porre uno stop perché la situazione ha superato ogni limite, ma non bisogna farlo in modo ipocrita come fanno diversi comitati sponsorizzati dagli stessi partiti che nei vari consigli hanno sostenuto il consumo di suolo e il conseguente inquinamento. Questi comitati compaiono solo quando viene installato un impianto e la gente protesta, poi scompaiono oppure in alcuni casi organizzano assemblee con assessori o segretari di partito che hanno portato avanti queste politiche. Il Movimento R-evoluzione e Convergenza Socialista denunciano alla cittadinanza l’ipocrisia di chi, in questi anni, ha devastato il territorio e invita i cittadini a non dare sostegno nè ai partiti (ricordate la centrale turbo gas la cui costruzione è stata votata da tutti) nè ai falsi comitati che sono un’emanazione di questi stessi partiti.

Giandiego Marigo per Convergenza Socialista Codogno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...