Volontà divisorie e distruttive

Inizia il tesseramento a Convergenza Socialista per il 2019

Inizia il tesseramento a Convergenza Socialista per il 2019
https://convergenzasocialista.com/adesione/

I lavoratori devono tornare a dare fiducia ad una forza politica socialista. Realmente socialista: Convergenza Socialista.

Convergenza Socialista è un partito politico socialista, autonomo ed indipendente da qualsiasi altro soggetto politico, aderente al ‘Forum europeo delle forze progressiste’ (Partito della Sinistra Europea)

Capisco la delusione dei lavoratori visto i tradimenti delle classi subalterne negli ultimi decenni da parte di tanti, ma posso assicurare che Convergenza Socialista lavora per rimettere ordine nelle priorità del socialismo e per salvaguardare il campo degli oppressi. Lavoratori salariati, disoccupati e pensionati. Giovani e donne.

(L’Ideologia Socialista, rivista teorica del socialismo e organo politico di Convergenza Socialista. Iscriviti alla newsletter: https://www.ideologiasocialista.it)

Convergenza Socialista è un partito socialista che persegue gli interessi di chi percepisce il salario, di chi cerca lavoro, di chi è in pensione dopo decenni di lavoro. Di chi è lavoratore precario oppure a tempo indeterminato. Sono tutti loro a far parte del grande campo degli oppressi in lotta permanente, anche se molto spesso inconsapevolmente, contro il capitale.
Discorrere di partito operaio equivale a discorrere di partito socialista. Il socialista è colui che persegue l’interesse della classe lavoratrice senza alcun tradimento, senza alcuna velleità opportunistica. Il socialista non è, non può e non deve essere un opportunista. Il socialista non è un traditore degli interessi degli oppressi del mondo. Chiunque, invece, si collochi per qualsiasi motivo al di fuori di questo chiaro tracciato etico, chi per qualsiasi interesse, egoismo o motivazione tradisce la fiducia di chi soffre nei bassifondi delle società moderne, non è da definirsi socialista. Non è un socialista. E’ altro.

Quanto detto è un chiarimento dovuto dopo troppi decenni di distorsioni e incomprensioni del significato più profondo del termine ‘socialista’. Siamo stati abituati a considerare socialisti coloro che, nei decenni, si sono alleati sfacciatamente ai poteri forti, ai grandi capitalisti, abbandonando del tutto la questione strutturale e rifugiandosi nelle questioni superficiali del sovrastrutturale. Siamo stati abituati a considerare socialisti coloro che ritengono dimenticata la questione dell’alternatività di sistema al capitalismo e, agiati tra i fortunati, ritengono che il socialismo debba servire per alleviare le pene causate dalle storture del capitalismo. Non è così. Essi non sono socialisti. Essi non professano il socialismo. Essi sono altro e professano altro.

Il socialismo ha senso compiuto nell’essere un sistema di società alternativo al capitalismo, e il socialista è colui che persegue tale fine. Sono e siamo coscienti di essere una minoranza dopo troppi decenni di immondizia spacciata per socialismo e, anche se il lavoro da fare è tanto, è un dovere per le generazioni future perseguire questo nobile fine.

Diciamocelo, quindi. Il socialista deve essere ripensato parallelamente al ripensamento di una soggettività partitica del socialismo.

Ti invitiamo, quindi, a dare forza a Convergenza Socialista. Unisciti a noi e rifondiamo insieme il socialismo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...