Archivi tag: Arabia Saudita

Yemen. Santoro (CS): i sedicenti socialisti spagnoli dovrebbero vergognarsi per la vendita di bombe all’Arabia Saudita

“Al governo della Spagna ci sono dei sedicenti socialisti, amici del capitale e dell’industria bellica”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista, “poiché è impensabile che un vero socialista dia il suo consenso alla vendita di armi, di qualsiasi tipo, in qualsiasi contesto e in qualsiasi periodo. Men che meno, poi, a Paesi in guerra. Il governo spagnolo, esattamente come tanti altri, sappia da subito che avrà sulla coscienza migliaia di vittime civili in Yemen.”

“Non mi capacito del fatto che il Ministro degli esteri spagnolo Borrell, un ministro socialista, dichiari che ‘non vi sono ragioni per non portare avanti la fornitura’ di 400 bombe all’Arabia Saudita e che, ben più grave, ‘questo tipo di arma non produce lo stesso bombardamento di armi meno sofisticate lanciate un po’ a caso’. Trovo queste dichiarazioni inumane e sconcertanti.”

“Il Ministro Borrell pensa forse che lanciare bombe sia un gioco, un divertimento per uccidere la noia oltre a migliaia di vite umane”, continua Santoro, “ma ciò è un oltraggio che il popolo spagnolo, europeo e il mondo intero hanno il dovere di condannare con forza. La Spagna, purtroppo, si accoda a molti altri Paesi, inclusa l’Italia.”

“Spero che il governo spagnolo torni sui suoi passi”, conclude Santoro, “ma diciamo da subito che con questi socialisti non abbiamo nulla da spartire.”

Annunci

MACRON VENDE ARMI ED ENTRA NELLA GUERRA IN YEMEN

Il Trump d’Europa, all’anagrafe Emmanuel Macron, ha concordato con il principe saudita Mohammed bin Salman la vendita di armi al Paese saudita fregandosene del fatto che queste armi francesi saranno usate nella guerra in Yemen, di cui nessuno parla, e che ha causato ad oggi più di 10000 morti e più di 3 milioni di sfollati.

Da oggi, quindi, considereremo Macron diretto responsabile, insieme agli altri attori coinvolti nella vendita di armi, della strage di innocenti in Yemen. Macron, al pari di altri, dovrà considerarsi perseguibile di crimini contro l’umanità.

Continuiamo, quindi, a ribadire il semplice fatto che oggi il mondo non è guidato dalla politica bensì dagli apparati militari-industriali, dai dividendi agli azionisti, dagli stakeholders, e che la politica, i Presidenti di Stato, i Premier in primis, siano volutamente al servizio del grande capitale che spesso porta a morte e distruzione.

Dobbiamo fermare, insieme, questo degrado morale e questa deriva politica molto pericolosa.

@ConvSocialista #socialismo #ideologiasocialista

L’EUROPA E LA GUERRA ASIMMETRICA

di Manuel Santoro

Il dramma francese è l’ultimo di una serie di tragedie umane vissute negli ultimi decenni. Tragedie volute ed attuate da organizzazioni militari, ISIS (Daesh) la più feroce, nate e cresciute con il nostro aiuto, il nostro diretto concorso, le nostre azioni miopi ed egocentriche, nel nome della sicurezza nazionale e degli interessi economici e politici di parte. Armare alcuni per eliminare altri. Bombardare per conquistare, anche solo corporativisticamente.
Continua a leggere L’EUROPA E LA GUERRA ASIMMETRICA

QUEREMOS QUE RAIF BADAWI SEA LIBERADO

La Corte Suprema de Arabia Saudita confirmó el castigo de mil latigazos, 10 años de prisión y una multa de 1.000.000 de Riyals (US$ 266.000) contra Raif Badawi, un bloguero, un joven de 31 años, padre de tres hijos, que fu hallado culpable de insultar el Islam con sus opiniones liberales.

El joven había creado un sitio internet que invita al debate sobre temas políticos y religiosos. Su culpa es de haber criticado la policía religiosa y el sitio online fue clausurado y arrestado.

La decisión de la Corte Suprema es irrevocable, no hay possibilidad de instancia posterior, y sólo puede ser modificada por un perdón concedido por el Rey Salman Abdulaziz.
La sentencia deja costernada Ensaf Haidar, la esposa del bloguero, que vive en Canada con sus tres niños. Antes de la decisión del 7 de Junio 2015, Ensaf Haidar había hecho un viaje de sensibilisación a Europa, dónde había encontrado vario parlamentarios. Raif Badawi se encuentra en prisión desde 2012 y ya recibió en Enero los primeros 50 latigazos en una plaza pública en Yidda.
Continua a leggere QUEREMOS QUE RAIF BADAWI SEA LIBERADO

LETTERA APERTA ALLE ISTITUZIONI ITALIANE PER LA LIBERAZIONE DI RAIF BADAWI

Se ti vuoi unire alla campagna di pressione sulle nostre istituzioni per la liberazione di Raif Badawi, copia e incolla questa lettera, ed inviala via email o posta alle autorita’ elencate alla fine del testo. Alla fine della lettera troverai i link dove reperire gli indirizzi di posta e le email.

LETTERA APERTA ALLE ISTITUZIONI ITALIANE PER LA LIBERAZIONE DI RAIF BADAWI

Al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai Presidenti di Camera e Senato, a tutti i Parlamentari. Attivatevi presso le autorità dell’Arabia Saudita per liberare Raif Badawi.

Gentilissimo Presidente, gentilissimo onorevole,

Raif Badawi, un blogger saudita, fu arrestato nel 2012 ed in seguito condannato a 10 anni di prigione e 1.000 frustate, pena da subire pubblicamente ogni venerdì, 50 ogni settimana, a un’ammenda di 1.000.000 di Riyals (€ 237.141,00) e a ulteriori 10 anni di interdizione all’espatrio.
Nel frattempo, il suo avvocato e cognato, Waleed Abu al-Khair, è stato condannato a 15 anni di carcere per il suo attivismo pacifista e ha subito maltrattamenti in carcere.

Qual è il crimine commesso da Raif?
Quello di istituire un sito web, Free Saudi Liberals, che avrebbe “insultato l’Islam attraverso canali elettronici”.
Continua a leggere LETTERA APERTA ALLE ISTITUZIONI ITALIANE PER LA LIBERAZIONE DI RAIF BADAWI

LIBERATE RAIF BADAWI

Raif Badawi, un blogger saudita, fu arrestato nel 2012 ed in seguito condannato a 10 anni di prigione e 1.000 frustate, pena da subire pubblicamente ogni venerdì, 50 ogni settimana, a un’ammenda di 1.000.000 di Riyals (€ 237.141,00) e a ulteriori 10 anni di interdizione all’espatrio.
Nel frattempo, il suo avvocato e cognato, Waleed Abu al-Khair, è stato condannato a 15 anni di carcere per il suo attivismo pacifista e ha subito maltrattamenti in carcere.

Qual è il crimine commesso da Raif?
Quello di istituire un sito web, Free Saudi Liberals, che avrebbe “insultato l’Islam attraverso canali elettronici”.
Continua a leggere LIBERATE RAIF BADAWI