Archivi tag: Bersani

L’alternativa a Lega/M5S non è nel passato

“Lega e M5S si assestano all’incirca al 30%. Swg rileva il Carroccio addirittura al 32,2%.”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista. “Una crescita di consenso che viene da lontano, dai tanti errori politici compiuti negli anni da parte di chi, oggi, vorrebbe contrapporre un fronte oppure una lista alternativa, “progressista” o dei progressisti…chiamatela come più vi aggrada.”

”Non mi sembra, però, di aver visto alcun progresso negli anni passati”, continua Santoro, “quando si tagliavano diritti nel mondo del lavoro, si depotenziava lo statuto dei lavoratori, si introducevano riforme reazionarie come il Jobs Act e la legge Fornero.”

“L’alternativa non è nel PD, nella Boldrini, in Bersani”, conclude Santoro, “insomma in quello che fu e che, spero, non torni più. L’alternativa è tutta da costruire e dovrà essere socialista, ovvero opposizione politica, culturale e ideologica sia al presente che al passato.”

Annunci

RISPOSTA, LETTERA APERTA SU “QUALE SINISTRA”

di Giandiego Marigo

Compagni radical-socialisti, Movimento Radical-Socialista,

rispondo con fatica alla vostra perorazione e richiesta. “Quale sinistra”?

Ne ho scritto moltissimo, forse persino troppo e, sinceramente, il rivedere un Accrocchio Elettoralistico, finalizzato al raggiungimento del fatidico 5% o peggio destinato ad un’alleanza forzata e predestinata con il PD mi nausea e mi umilia.

Mi sono buttato avanti, dopo i miei lunghi anni di militanza nella Sinistra Extraparlamentare ed in DP, ho vissuto la parabola del Movimento Viola, di quello referendario sul Nucleare e sull’Acqua, ho partecipato attivamente e con ruolo alla parentesi nefanda dell’Altra Europa con Tsipras. Ho persino indagato le reali possibilità di essere d’area pur lavorando con M5S, candidandomi alle regionali lombarde. Ed ora?
Continua a leggere RISPOSTA, LETTERA APERTA SU “QUALE SINISTRA”

COMUNICATO AL DIRETTORE DEL QUOTIDIANO LA STAMPA: CHIARIMENTO POLITICO

Caro Direttore,

relativamente all’articolo pubblicato oggi sul suo quotidiano dal titolo “E ora si separano anche i socialisti, divisi dall’alleanza col Pd di Renzi” di Fabio Martini, vorrei chiarire che il socialismo italiano non si esaurisce nel PSI, che sia esso di fede renziana o bersaniana.

Vi è infatti anche il partito della Convergenza Socialista, forza politica che ho l’onore di rappresentare, la quale è nata come atto di rottura nei confronti del Partito Socialista Italiano e del suo gruppo dirigente. Convergenza Socialista ha l’ambizione di rifondare il socialismo, ideologicamente, politicamente e organizzativamente, portandolo definitivamente a sinistra.

In sintesi, una forza autonoma dei socialisti esiste nel panorama politico italiano, al contrario di quello che afferma il Martini nelle sue battute finali. Una forza che si muove ormai lontana dalla galassia malsana di quello che è rimasto del socialismo italiano e che, vietando il doppio tesseramento, de facto si rende autonoma da forze esterne.

Cordialmente,

Manuel Santoro
Segretario nazionale