Archivi tag: Cina

Iran. Santoro (CS): vedremo se la reazione dell’Europa per aggirare le sanzioni USA durerà

“Registriamo una reazione, sembrerebbe coraggiosa, da parte dell’Europa e dell’Alto rappresentante dell’Unione Europea, Federica Mogherini”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista, “la quale ha ribadito, al termine di una riunione all’Onu, l’intenzione dell’Europa di attrezzarsi per aggirare le sanzioni unilaterali degli USA nei confronti dell’Iran per salvare l’accordo nucleare.”

“Sono consapevole del fatto che il coraggio emerge sempre in forme dirompenti quando ci sono di mezzo gli affari, e il volume di affari delle aziende europee con l’Iran è molto elevato. Ma è altrettanto vero che la genuflessione politica da parte dei Paesi europei agli interessi nazionali degli Stati Uniti è sempre stata presente, costante e ha minato l’autonomia politica dei singoli Stati e dell’Unione.”

“Certo, non viviamo in una Europa socialista. Non ancora (e su questo punto ci stiamo lavorando)”, continua Santoro, “e capiamo che l’atto di Mogherini ha profonde motivazioni affaristiche. Ma se si discute di sostituire lo Swift con uno strumento alternativo che faciliti le transazioni finanziarie legittime con l’Iran, forse questo atto potrebbe essere l’inizio di un percorso interessante a livello geopolitico. Slegarsi dal laccio politico-economico degli Stati Uniti è senza dubbio un passo importante che va registrato.”

“Ad affiancare l’Europa ci saranno anche Russia e Cina”, conclude Santoro, ”da tempo al lavoro per la realizzazione di uno strumento di pagamento internazionale alternativo allo Swift.”

Annunci

STATO SOCIALE E IL FATTORE CINA

di Rainero Schembri

Nel dibattito internazionale sulla necessità di rilanciare lo Stato Sociale in tutto il mondo, è intervenuta su Punto Continenti
(http://puntocontinenti.it/?p=8975) Rosalia Martinez, Presidente dell’ Associazione ‘PyME Competitividad Empresarial’ del Messico, da molti anni impegnata a sviluppare le relazioni internazionali delle piccole medie industrie messicane. La Martinez si è soffermata sui complessi rapporti con la Cina, oggi una delle economie più potenti della terra. Per la Martinez il costante e crescente fenomeno delle delocalizzazioni delle imprese determina due conseguenze opposte: da un lato questo grande mercato rappresenta una notevole fonte di profitto a bassi costi; dall’altro, una delle principali cause del progressivo smantellamento delle industrie nei Paesi occidentali. Smantellamento che determina pesanti conseguenze sul piano occupazionale, mettendo in profonda crisi milioni di operai, impiegati, laureati e famiglie.
Continua a leggere STATO SOCIALE E IL FATTORE CINA

QUALCOSA DI GROSSO STA PER ACCADERE

di Svetlana Ivanova

Mettiamo insieme alcuni fatti apparentemente disparati per ottenere un quadro complessivo di ciò che sta accadendo nel mondo.

Primo, la Gran Bretagna, seguita da Germania, Francia e Italia, ha dichiarato il desiderio di entrare nel capitale della Banca asiatica di investimento per le infrastrutture (AIIB), la quale, fondata in Cina come concorrente e per la sostituzione della Banca Mondiale controllata dagli Stati Uniti, si pone come struttura finanziaria internazionale alternativa.
Inoltre, la Cina ha annunciato la creazione del proprio sistema di pagamento interbancario tipo SWIFT, il quale sarà operativo alla fine del 2015. Questo è un altro passo verso l’indipendenza dal dollaro nel sistema finanziario internazionale.
Continua a leggere QUALCOSA DI GROSSO STA PER ACCADERE