Archivi tag: cs

Manovra. Santoro (CS): clausole di salvaguardia, Terzo settore e giovani punti su cui riflettere

“Ci sono tre questioni che dovrebbero farci riflettere attentamente”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista, “e riguardano le clausole di salvaguardia, l’aumento dell’imposta per il Terzo settore e le risorse mancanti per le politiche per i giovani.”

“Le famose clausole di salvaguardia previste valgono 23 miliardi nel 2020 e 28,8 miliardi nel 2021. Farebbero salire la pressione fiscale rispettivamente di 1,2 e di 1,5 punti percentuali. Per disinnescarle servono 50 miliardi di euro in due anni, ovvero due manovre molto pesanti per fare in modo che l’IVA rimanga ai livelli attuali. La situazione futura è, quindi, molto problematica e le risorse andranno trovate altrimenti ci ritroveremo davanti ad aumenti IVA assolutamente recessivi.”

“Altro punto dolente è l’aumento dell’imposta per il Terzo settore”, continua Santoro, “che rimarrà in manovra ma il governo promette che ritornerà ai livelli attuali con il primo provvedimento di gennaio. Vanno però trovate le coperture che ammontano a 400 milioni in 3 anni. 118 milioni nel 2019, 157 milioni nel 2020 e altri 157 milioni nel 2021. Devo ammettere che la sola idea di aumentare la tassazione sul Terzo settore dovrebbe preoccupare tutti. Non penso, e il governo del Paese dovrebbe saperlo, che l’Italia sia in grado di sopravvivere senza il lavoro del volontariato poiché sostituirlo, oggi, è semplicemente impossibile.”

“Terzo punto riguarda le risorse destinate ai giovani che diminuiscono a 530 milioni tra cui bonus diciottenni da 290 a 230 milioni, fondo di finanziamento ordinario per l’università pari a 40 milioni, fondo per il diritto allo studio pari a 10 milioni, il nuovo Consiglio Nazionale dei Giovani avrà a disposizione 200mila euro, il bonus per l’assunzione di giovani eccellenze pari a 50 milioni, finanziamento al fondo per le politiche giovanili con 30 milioni. Pochi fondi destinati ad un comparto strategico per il futuro del Paese.”

“E’ evidente, infine, che la manovra ora alla Camera presenta grosse lacune di carattere strategico e pesanti problematiche che andranno risolte nei prossimi anni”, conclude Santoro. “Tutto ciò mentre in Spagna il socialista Sanchez chiude l’anno con un aumento delle pensioni nel 2019 del 1,6% fino al 3% per quelle minime non contributive, un aumento del salario minimo e il recupero della sanità universale. Mi sembra un percorso giusto e doveroso. In Italia, invece, gli italiani vengono presi per i fondelli da quasi trent’anni.”

Annunci

Contribuiremo a creare l’alternativa a PD, Lega e M5S

Il PD e i vari partitini leccapiedi devono stare accuccia. Sono i responsabili numeri uno insieme alle forze di centrodestra, tra cui la Lega, del disastro italiano degli ultimi due, quasi tre, decenni.

Hanno massacrato lavoratori e pensionati arricchendo banchieri e capitalisti vari. Io considero questo Governo una iattura per il futuro dell’Italia e lo combatto politicamente, ma se quelli del PD pensano di rifarsi una verginità non hanno capito nulla. Li bastoneremo appena ci provano.

Convergenza Socialista sosterrà sempre le componenti deboli della nostra società ad iniziare da lavoratori e pensionati, giovani e donne, precari e disoccupati. Abbiamo l’obiettivo di perseguire politiche socialiste, quelle vere, e combatteremo sempre qualsiasi espressione del liberismo moderno, sia esso globalista (PD&associati), sia esso sovranista/populista (Lega & M5S).

Manuel Santoro

Lettera di Natale di Gramsci alla madre

Vi auguriamo buone feste e tanti auguri con la lettera “di Natale” che Gramsci scrisse alla madre il 15 dicembre 1930. Non guardate a quello che si è oggi ma a quello che possiamo essere domani. L’importante è non essere indifferenti e contribuire a costruire l’alternativa di società. Questo è il più grande insegnamento di Gramsci.

“Carissima mamma, ecco il quinto natale che passo in privazione di libertà e il quarto che passo in carcere. Veramente la condizione di coatto in cui passai il natale del 26 ad Ustica era ancora una specie di paradiso della libertà personale in confronto alla condizione di carcerato. Ma non credere che la mia serenità sia venuta meno. Sono invecchiato di quattro anni, ho molti capelli bianchi, ho perduto i denti, non rido più di gusto come una volta, ma credo di essere diventato più saggio e di avere arricchito la mia esperienza degli uomini e delle cose. Del resto non ho perduto il gusto della vita; Dunque non sono diventato vecchio, ti pare? Si diventa vecchi quando si incomincia a temere la morte e quando si prova dispiacere a vedere gli altri fare ciò che noi non possiamo più fare. In questo senso sono sicuro che neanche tu sei diventata vecchia nonostante la tua età. Sono sicuro che sei decisa a vivere a lungo, per poterci rivedere tutti insieme e per poter conoscere tutti i tuoi nipotini: finché si vuol vivere, finché si sente il gusto della vita e si vuole raggiungere ancora qualche scopo, si resiste a tutti gli acciacchi e a tutte le malattie.”

Antonio Gramsci

Lavoro! Quali prospettive per il Lodigiano

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

Sabato 15/12/2918 presso la sala Censimento del palazzo comunale di Codogno si è tenuta l’assemblea “ Lavoro! Quali prospettive per il Lodigiano” indetta da Convergenza Socialista di Codogno e Somaglia e dal Movimento R-Evoluzione.

Il dibattito ha toccato le tematiche del lavoro sotto svariati aspetti, dando luogo ad un dibattito competente e partecipato. Si tratta di una prima iniziativa sulle tematiche “Forti” del nostro territorio cui faranno seguito altre. É solo un debutto continueremo ad essere presenti.

Convergenza Socialista di Codogno e Somaglia
Movimento R-evoluzione

D’Alema. Santoro (CS): sempre la stessa minestra

“D’Alema ritorna a parlare e lo fa proponendo una lista unica dei progressisti”, commenta Manuel Santoro, segretario di Convergenza Socialista. “Un mostriciattolo politico, quindi, utile secondo lui a ricreare un luogo politico per evitare l’oblio, l’anonimato (il loro) nel futuro della politica italiana”.

“Un luogo politico che secondo il sedicente stratega della politica italiana dovrebbe avviare un dialogo con il M5S disarcionando così il governo giallo-verde.
Ora, siamo seri. Il PD e coloro usciti da quest’ultimo, nonché tutti quei minuscoli soggetti politici appartenenti alla galassia “democratica” sono stati, sono e saranno il problema per una possibile alternativa politica in questo Paese”.

“L’alternativa non è infatti mettere insieme Zingaretti e Speranza (ricordiamo le politiche pro-austerità e liberiste quando erano tutti felicemente insieme nel PD e il PD guidava de facto la politica italiana e gli interessi dei poteri forti in Europa) ma lavorare ad una alternativa socialista, di classe, dove le politiche da mettere in campo vadano a vantaggio di chi ha sempre sofferto ed è stato sempre dimenticato dalla politica. Le classi meno abbienti. Convergenza Socialista lavora su questo fronte, non altri”, conclude Santoro.

Gilet gialli. Santoro (CS): anche in Italia una convergenza di forze è possibile

“Ps, Pcf e La France Insoumise dovrebbero presentare la mozione di sfiducia contro il governo Macron”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista. “Devo ammettere che mi piace. Siamo in una fase in cui qualche ponte forse riusciamo a costruirlo tra le diverse forze di sinistra in Francia. L’importante è non cadere nel misero populismo di sinistra e cominciare ad immaginare un modello di società alternativo, a mio parere necessariamente socialista. In Italia dobbiamo prendere esempio e fare lo stesso.”

“I partiti di sinistra sopra menzionati devono inoltre lavorare affinché vengano rigettate le concessioni di Macron e incentivare la lotta del movimento sorto alcune settimane fa. Da quello che leggo penso si vada in questa direzione ed è un bene. Facciamo in modo che la politica, i tre partiti della sinistra in Francia non lascino solo il movimento o, peggio, lascino un vuoto politico che la destra certamente occuperebbe. Macron è in difficoltà e non bisogna mollare l’osso. Sarà ora importante impostare una guida politica di sinistra al movimento. Una guida condivisa.”

“Come forza socialista siamo disponibili a costruire ponti in Italia”, conclude Santoro, “e, dopo tutto, questa è una linea che abbiamo da diversi mesi promosso e condiviso. Dal fronte socialista al socialismo di classe, largo e organizzato.”

Lavoro. Dibattito pubblico nel lodigiano

Sabato 15 i nostri militanti discuteranno di lavoro con la cittadinanza. Codogno, Lodi. Vi aspettiamo.

Il Socialismo è tornato.
Aderisci a Convergenza Socialista per il 2019.
Rifondiamo insieme il socialismo. Per il socialismo di classe, largo e organizzato, e per l’Europa socialista.
https://convergenzasocialista.com/adesione/

Francia. Santoro (CS): la sinistra indichi una direzione politica chiara

“Domani, 8 Dicembre, in Francia si scende in piazza”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista. “In tutta la Francia contro Macron, ed è un bene, ma dovrà essere l’avanguardia politica ad indirizzare nel modo giusto la protesta in modo tale che non degeneri nel nulla. È quindi molto positivo che i partiti di sinistra abbiano deciso di presentare la mozione di sfiducia al governo Macron.”

“Domani, quindi, si torna in piazza e di fianco ai gilet gialli ci dovrebbe essere la mobilitazione del mondo della scuola. Il governo Macron è alle strette ormai, e domani capiremo quanto vicino a cadere. Secondo l’ultimo sondaggio YouGov, il presidente Emmanuel Macron ha perso altri tre punti percentuali, arrivando così solo al 18% del consenso dei francesi. Anche la popolarità del premier Philippe è diminuita di sei punti, a quota 21%. Domani dovremo fare attenzione alla grandezza della mobilitazione nazionale e al suo possibile sbocco politico.”

“Ma ciò non basta”, conclude Santoro. “Attaccare l’avversario, manifestare contro il nemico politico, protestare, è solo l’inizio ed è relativamente semplice. La questione complicata sarà costruire qualcosa, un indirizzo politico, dalla protesta ovvero, manifestare per e non solo contro. Dovrà essere compito dei partiti di sinistra indirizzare la questione nel migliore modo possibile. In tempi brevi.”

Inizia il tesseramento a Convergenza Socialista per il 2019

ADERISCI A CONVERGENZA SOCIALISTA

Tessera 2019
Tessera 2019

ADESIONE 2019

Validità dell’iscrizione sino al 31 dicembre 2019

Tesseramento 2019
Tesseramento 2019

Come primo passo, se non l’avessi già fatto, ti invitiamo a leggere gli Intenti politici, lo Statuto, la Linea politica, il Programma ed i vari interventi pubblicati in questi mesi sul nostro sito-web.
Continua a leggere Inizia il tesseramento a Convergenza Socialista per il 2019

SOCIALISM IS NOW! L’8 Dicembre con #vivailsocialismo

Con Convergenza Socialista avviamo l’iniziativa di “SOCIALISM IS NOW” esponendo le bandiere socialiste/comuniste, vecchie o nuove, alle finestre l’8 dicembre, perché Socialismo è il “sistema della società che si basa sulla proprietà comune e sul controllo democratico dei mezzi e degli strumenti di produzione e di distribuzione della ricchezza nell’interesse dell’intera comunità”. (Partito Socialista del Regno Unito, 1904)

Occorre opporsi al liberismo globalista di questa Europa e dei governi passati, e al liberismo sovranista delle destre che avanzano. Dobbiamo riavviare un discorso sul Socialismo di classe! Un Socialismo largo e organizzato.
Mandaci la foto della tua bandiera e grida #vivailsocialismo con noi!

“La storia di ogni società sinora esistita è storia di lotte di classe.”
(Karl Marx)