Archivi tag: Filippo Russo

REFERENDUM E SOCIALISMO: BELLA GIORNATA PER IL NO! A PIETRASANTA

Sabato 17 settembre alle ore 17,30 presso la Sala della Croce Verde di Pietrasanta (LU) si è tenuto il primo incontro-dibattito di Convergenza Socialista (CS).

Il Partito si è presentato nella città toscana contribuendo alla Campagna per il No al Referendum Costituzionale d’autunno, per illustrare le proprie proposte politiche e per porre le basi di un suo sviluppo anche nelle altre località e comunità versiliesi.

Alla presenza del Segretario Nazionale Manuel Santoro e, tra il pubblico, di alcuni responsabili nazionali, il compagno Filippo Russo ha tenuto l’intervento centrale della giornata, “Referendum Costituzionale: Stalingrado della democrazia”, al quale è seguito un interessante ed articolato dibattito con i presenti.

Sono state esposte le ragioni del fermo invito di CS a votare contro la Riforma Costituzionale e valutati i possibili scenari politico-istituzionali successivi al referendum. Sono state ribadite le motivazioni dell’importanza di una crescita del Partito, le relative collocazioni nella sinistra internazionale e le sue priorità d’intervento riguardo al disagio sociale, con riferimenti diretti anche alle problematiche più evidenti nell’area versiliese, a partire dall’assistenza sanitaria.

CS con la sua autonomia sarà parte di un percorso dialettico e costruttivo con le realtà politiche ed associative locali.

Un primo positivo passo per farci conoscere e proporci anche in questa zona come partito politico legato alla tradizione del Socialismo e ad un’indispensabile orizzonte antiliberista ed internazionalista.

Marco Moriconi, Referente di Convergenza Socialista nel Comune di Pietrasanta.

Marco Moriconi, Referente di Convergenza Socialista nel Comune di Pietrasanta (LU)
Marco Moriconi, Referente di Convergenza Socialista nel Comune di Pietrasanta (LU)

 

Convergenza Socialista, Marco Moriconi, Manuel Santoro, Pietrasanta, referendum
Marco Moriconi, Referente di Convergenza Socialista nel Comune di Pietrasanta (LU); Manuel Santoro, Segretario nazionale di Convergenza Socialista

Continua a leggere REFERENDUM E SOCIALISMO: BELLA GIORNATA PER IL NO! A PIETRASANTA

Annunci

REFERENDUM COSTITUZIONALE: CONVERGENZA SOCIALISTA A PIETRASANTA

PRIMO INCONTRO-DIBATTITO di CONVERGENZA SOCIALISTA a Pietrasanta (LU)
SABATO 17 SETTEMBRE 2016
ore 17.00
Presso “Sala M. Tosi” Croce Verde, via Capriglia 5

CONVERGENZA SOCIALISTA (CS) in campo per:

  • la rappresentatività popolare legata al territorio;
  • la difesa della democrazia costituzionale;
  • la riconquista dell’autonomia politica ed economica del nostro Paese, contro la tecnocrazia sovranazionale ed il Trattato TTIP tra UE-USA;
  • il rilancio di una nuova stagione di diritti sociali e di partecipazione dei lavoratori alle scelte del Paese;
  • per una Europa politica, non finanziaria.

Introduce Marco Moriconi, Referente locale di Convergenza Socialista;
Intervento di Filippo Russo, Comitato per il NO di CS:
REFERENDUM COSTITUZIONALE ‘STALINGRADO DELLA DEMOCRAZIA’;
Conclude Manuel Santoro, Segretario nazionale.
Continua a leggere REFERENDUM COSTITUZIONALE: CONVERGENZA SOCIALISTA A PIETRASANTA

LA MERKEL RENDE UN OMAGGIO IPOCRITA AD ALTIERO SPINELLI

di Filippo Russo, Relazioni con le Associazioni e Dipartimento sulle politiche per l’innalzamento culturale della popolazione

Non alla tomba del principale autore del “Manifesto di Ventotene” doveva recarsi la Cancelliera tedesca, bensì alla tomba del mai citato aristocratico austriaco Kalergi (Richard Coundenhove-Kalergi).

Altiero Spinelli voleva il superamento degli egoismi nazionali per dare vita ad una più ampia democrazia, agli Stati Uniti d’Europa. In questo dava seguito alle intuizioni degli eroi del nostro Risorgimento, Garibaldi e Mazzini, che sempre legarono la lotta per l’unificazione e la redenzione dell’Italia all’idea di una Europa pacificata, ove le diverse nazioni collaborassero tra loro, su un piano di effettiva eguaglianza. Si pensi che il primo articolo di giornale pubblicato da Garibaldi, pochi giorni dopo l’ingresso a Napoli nel settembre del 1860, aveva come titolo: “Gli Stati Uniti d’Europa”.
Continua a leggere LA MERKEL RENDE UN OMAGGIO IPOCRITA AD ALTIERO SPINELLI

PRIMA SEGRETERIA NAZIONALE DI CS

In data 18 Giugno 2016, si è tenuta la prima segreteria nazionale del partito della Convergenza Socialista.

Come primo passo vi è stato il voto sulla formalizzazione della segreteria nazionale. Si è passati poi alla discussione di alcuni punti sui quali i vari responsabili lavoreranno nelle prossime settimane e la cui formalizzazione avverrà alla prossima segreteria prevista a settembre 2016. L’obiettivo è arrivare al primo Congresso nazionale del 2018 nel miglior modo possibile, sia in termini qualitativi che quantitativi.

Alcuni punti di discussione affrontati alla prima segreteria.

Dare maggiore visibilità al partito, una migliore comunicazione verso l’esterno e definire i dettagli per le future campagne di tesseramento di CS. Responsabili: Massimiliano Maiolino e Vito Bruschini.

Continuare con la scuola del partito e iniziare il lavoro di formazione quadri nei territori dove siamo presenti. Responsabile: Francesco Maria Favara.

Si è discusso delle ragioni del NO al referendum di Ottobre, dell’Italicum, mettendo in risalto l’importanza di un impianto proporzionale che riporti la società italiana ad un dialogo tra le parti, alla ricerca del compromesso, alla comprensione delle motivazioni altrui e non, come negli ultimi 20 anni, ad uno scontro tra fazioni che ha totalmente mortificato il Paese eliminando dalla rappresentanza politica intere fette di società. Per il lavoro di CS sul referendum di Ottobre, il Responsabile è Filippo Russo.

Si è inoltre deciso di definire per la prossima segreteria una forte campagna politica che si incentrerà su lavoro e pensioni e metterà in risalto l’abnorme discrepanza tra la ricchezza disponibile per il corretto funzionamento dello Stato e il mercato, ad oggi più grande, dei derivati che ammonta a 1,2 quadrilioni di dollari. Ci vogliono far credere che la coperta sia veramente corta per il sociale, ma i soldi ci sono. In mano alle grandi banche ed alla grande finanza. Responsabili: Roberto Spagnuolo e Manuel Santoro.

Appuntamento, quindi, a settembre.
Per quasiasi informazione rivolgersi a Giancarlo Amante/Daniela Portieri.

LETTERA APERTA ALL’ON. SPERANZA

di Filippo Russo, Relazioni con le Associazioni

Caro Onorevole, Lei ha dato prova di grande coerenza politica rinunciando al prestigioso incarico di capo gruppo del PD alla Camera dei Deputati, quando non ha più potuto condividere le scelte della direzione del suo partito. Lei è un politico verso cui provo grande stima, e mi spiace d’essere in disaccordo con Lei in merito al giudizio su Renzi; questi è ai suoi occhi, suppongo, un uomo di Sinistra che sta commettendo alcuni errori, io invece considero l’attuale capo di governo un cinico che agisce con la stessa fredda determinazione dei generali golpisti dell’America Latina degli anni “70, generali che erano in buoni rapporti con Gelli, il quale aveva il conto corrente bancario della P2 presso la Banca Etruria. Per Lei il segretario del suo partito è figlio di un lungo ed accidentato percorso politico che dal PCI, attraverso diverse tappe (e tante sconfitte), ha condotto all’attuale PD, io invece considero Renzi figlio “naturale” di Gelli, Cossiga e Berlusconi, un uomo che solo per comodità, ha indossato la casacca del PD, perciò non mi stupisco che egli vada a braccetto con Verdini ed Alfano, mi stupisce che Lei stia ancora ai suoi ordini ai suoi ordini.
Continua a leggere LETTERA APERTA ALL’ON. SPERANZA

MALAFEDE ED INGENUITÀ

di Filippo Russo, Relazioni con le Associazioni

Cos’hanno in comune Flash, Superman ed un renzista in buona fede? Sono tre personaggi di pura fantasia. Il ministro, faccia d’angelo, Del Rio dichiara che fare propaganda per l’astensione ai referendum abrogativi è “ammesso dalla Costituzione”, peccato che sia vero il contrario, così come ha chiarito anche il Presidente della Consulta: la Costituzione prevede l’annullamento del referendum abrogativo per mancanza di quorum solo come ipotesi residuale, solo nel caso che il requisito fosse giudicato spontaneamente dagli elettori di scarso interesse, fermo restando il divieto della propaganda astensionista, come per ogni altro momento elettorale; non a caso l’annullamento del referendum non esclude la possibilità di reiterarlo, conseguenza non ammessa in caso di vittoria del No. Invece sono comparsi manifesti del PD che invitavano all’astensione ed in RAI oltre i Ministri anche i giornalisti davano notizie false e messaggi fuorvianti.
Continua a leggere MALAFEDE ED INGENUITÀ

IL PIANO B

di Filippo Russo, Relazioni con le Associazioni

Come diceva il giudice Falcone tutte le vicende umane hanno un inizio ed una fine. E la Repubblica Democratica Italiana avrà fine, se ad ottobre la maggioranza di coloro che si recheranno alle urne voterà Si, autorizzando Renzi a trasformare il Senato in un organo pleonastico, come già fu al tempo del ventennio fascista. Liquidato il Senato, Renzi ordinerà a Mattarella di sciogliere il Parlamento; e dopo le nuove elezioni politiche,“adulterate” dall’Italicum, un solo partito con il 25/30% dei voti diventerà padrone del Parlamento ed un solo uomo resterà padrone del partito e dello Stato: avrà così inizio l’anno primo dell’Era Renzista, un futuro che avrà tutto il “tanfo” del passato che ha preceduto la Repubblica e la Costituzione.
Continua a leggere IL PIANO B

RENZEIDE

di Filippo Russo, Relazioni con le Associazioni

L’opera buffa “Renzeide” forse sarà messa in scena nella primavera del 2017: riportiamo il dialogo fra il Primo Ministro, Renzi, e i nuovi Senatori nominati, non eletti, dopo le elezioni politiche anticipate della primavera del 2017.

Renzi:    Signori miei, siete in questo magnifico Palazzo (Madama) grazie a me e all’amico Presidente Sergio Mattarella, godete della diaria oltre l’indennità di consigliere regionale. Godete anche, per mia concessione, dell’immunità, ma intendo chiarire una cosa: il PD ha le mani pulite, come le aveva la DC di De Mita, Cossiga ed Andreotti, io ho pieno rispetto della Magistratura, i giudici parlino solo attraverso le sentenze, loro hanno i processi, noi politici la prescrizione, l’ha inventata, onore al merito, Berlusconi, ma l’ho conservata io, l’unica prescrizione al mondo che non decada con il rinvio a giudizio, grazie a essa e grazie a me, i nostri amici Verdini e Formigoni usciranno immacolati da decine di processi…
Applausi, evviva, grida: -Prescrizione for ever!-
Continua a leggere RENZEIDE

ROMA – CONVERGENZA SOCIALISTA CONTRO IL TTIP

Il partito Convergenza Socialista, in quanto sostenitore della Campagna Stop TTIP promossa da Stop TTIP Italia, ha aderito alla manifestazione nazionale del 7 Maggio contro il Trattato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti (TTIP).

Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale manifestazione contro TTIP
Amante – Alonzi – Santoro
Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale manifestazione contro TTIP
Alonzi – Bruschini – Amante – Santoro
Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale manifestazione contro TTIP
Alonzi – Bruschini
Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale manifestazione contro TTIP
Alonzi – Amante – Bruschini – Santoro – Russo
Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale manifestazione contro TTIP
Bandiere CS
Convergenza Socialista socialismo sinistra partito socialista CS Nuovo Stato Sociale manifestazione contro TTIP
Amante – Alonzi – Santoro

RENZI, MATTARELLA E LA TRILATERAL

di Filippo Russo, Relazioni con le Associazioni

Venerdì 13 aprile il Presidente ha ospitato i membri della Trilateral Commission, che si erano dati appuntamento a Roma per una riunione plenaria. Mattarella nel breve discorso di saluto ha tenuto a ringraziare il fondatore della Commissione David Rockfeller, presidente della Chase Manhattan Bank; lo facciamo anche noi per aver dato l’evidenza della pubblicazione ai documenti programmatici della Commissione, essi sono pubblicati (sebbene mai citati e pochissimo noti), e rappresentano un esplicito programma sovversivo, mirato a spazzar via la democrazia per costruire un “nuovo ordine mondiale” autoritario, guidato dalle grandi banche di affari e dalle corporation transnazionali. Un fine atroce, che però si intende conseguire non con la violenza, ma condizionando la politica e l’opinione pubblica.
Continua a leggere RENZI, MATTARELLA E LA TRILATERAL