Archivi tag: Francia

Elezioni europee. Santoro (CS): le intenzioni di voto in Francia devono farci riflettere

“Le intenzioni di voto in Francia per le elezioni europee del maggio prossimo devono spronarci a trovare le giuste e necessarie convergenze a sinistra per sconfiggere le destre e i liberismi”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista. “Un sondaggio Elabe condotto per Bfmtv riporta, infatti, che il partito di Le Pen è in vantaggio rispetto a quello di Macron, il 20% in aumento dello 0,5% rispetto al 19,5% di La République en marche in calo del 4,5%. France Insoumise di Mélenchon si attesta all’11%.”

“E’ evidente che qualche forma di convergenza sia necessaria e i primi sondaggi francesi ci devono indurre a discorrere di una piattaforma politica e programmatica che possa mettere insieme e non dividere, altrimenti ci ritroveremo circondati dai sovranismi e nazionalismi, da una parte, e dai liberismi e globalismi dall’altra.”

“Apriamo, quindi, un fronte marcatamente socialista”, continua Santoro, “di netta opposizione culturale e politica rispetto alle destre sovraniste e ai liberismi che hanno fatto il bello e cattivo tempo in Europa negli ultimi decenni. Il populismo di sinistra non è la risposta corretta ed è, a mio modo di vedere, assolutamente perdente. Tatticamente e strategicamente. Un errore politico che a sinistra stanno compiendo tutti.”

“L’antidoto ai mali dell’Europa esiste e si chiama socialismo, e sono convinto che per le prossime elezioni europee solo un programma politico marcatamente socialista potrà ergersi come vera alternativa di sistema e diventare punto di riferimento per una nuova aggregazione di popoli.”

Annunci

Francia. Santoro (CS): quando la nave affonda, i topi scappano

“Anche in Francia quando la nave affonda, i topi scappano”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista. “Non sono da prendere sottogamba, infatti, le dimissioni del portavoce dell’Eliseo, Bruno Roger-Petit, che segue gli addii dei ministri Hulot e Fressel”.

“Che sia una operazione di riorganizzazione della squadra del Presidente Macron oppure scelta maturata dopo mesi di crescenti frizioni, il dato certo è che la popolarità del Presidente è ormai bassissima. Scesa al 31% attendiamo con fiducia la conclusione del suo mandato.”

“Il nostro auspicio”, continua Santoro, “è che l’emorragia in atto porti ad una conclusione prematura del regno macroniano e, parallelamente, dia slancio ad una ripresa dell’alternativa socialista, antiliberista e di struttura in Francia.”

“Per carità”, conclude Santoro, “non intendo certamente includere il PS nell’equazione. Il nostro socialismo “largo” è da intendersi alternativa di struttura al modello capitalista e prevede un immediato superamento ideologico delle divisioni storiche tra socialisti e comunisti. Il nostro obiettivo strategico è unico. Nella nostra organizzazione si ‘converge’ verso il socialismo.”

FRANCIA: NOI SIAMO CON I LAVORATORI

Contro la riforma Macron
Contro la riforma Macron

In corso a Parigi la manifestazione contro le demenziali riforme del dannoso Macron. Lo sciopero proclamato dai sindacati contro la politica economica del Governo. I sindacati chiedono il ritiro della riforma delle ferrovie pubbliche che prevede per il settore la soppressione dello Statuto dei lavoratori e l’apertura alla concorrenza.

Noi siamo con i lavoratori.
@ConvSocialista #socialismo #ideologiasocialista

FRANCIA. SANTORO: ORA DOBBIAMO BATTERE MACRON DA SINISTRA

“In Francia perde la destra nazionalista e xenofoba ma non vincono la solidarietà e la giustizia sociale”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista, “e sarei molto attento a non sottovalutare il risultato di Le Pen, la quale ha ottenuto ieri il 34% dei voti correndo contro tutti. Contro quasi tutto lo schieramento politico nazionale ed internazionale, contro la quasi totalità dei media”.

“A mio avviso sarebbe un errore politico sottovalutare, come mi pare si stia già facendo, il risultato in termini di voti di Le Pen. E’ un risultato che se non arginato potrebbe rivelarsi travolgente fra cinque anni, tenendo anche conto delle politiche reazionarie e liberiste che il neo-Presidente Macron metterà in atto in Francia. Mi aspetto tante manifestazioni, tanto dissenso, tanto malessere tra le fasce della popolazione francese meno abbienti, e questi eventi non faranno altro che accrescere la forza di contrapposizione della destra nazionalista francese.”
Continua a leggere FRANCIA. SANTORO: ORA DOBBIAMO BATTERE MACRON DA SINISTRA

CONTRO IL TERRORISMO UNO STATO SOCIALE MONDIALE

di Rainero Schembri

Gli atti di terrorismo a Parigi rendono quasi sacrilego dedicarsi a un qualsiasi altro argomento. Tutti commentano e quasi tutti, esperti e non, ripetono quasi sempre le cose dette in analoghe circostanze. “Non tutto l’Islam va colpevolizzato…”, “Abbiamo fatto la guerra in Iraq e destituito Gheddafi in Libia senza progettare il dopo…”, “Dobbiamo continuare a vivere normalmente”, “Occorre smascherare chi finanzia il terrorismo…”, ecc. ecc.
Continua a leggere CONTRO IL TERRORISMO UNO STATO SOCIALE MONDIALE