Archivi tag: Israele

Convergenza Socialista condanna il bagno di sangue a Gaza

Convergenza Socialista condanna con fermezza l’atto vile e l’abominevole violazione dei diritti umani da parte di Israele e del suo esercito.

Decine di palestinesi, compresi bambini, sono stati uccisi volontariamente, a sangue freddo, alla barriera di Gaza. L’omicidio volontario di gente inerme è un crimine di guerra e Convergenza Socialista considera il primo ministro di Israele, Netanyahu, il primo criminale di guerra.

L’azione genocida di uno Stato e del suo esercito contro uomini, donne e bambini senza armi è un atto vigliacco, criminale e nazista.

Convergenza Socialista, inoltre, chiede alla Sinistra Europea di prendere una posizione forte contro Israele e i suoi atti criminali.

Convergenza Socialista auspica altresì che l’Unione Europea, quanto meno la sua parte ‘politica’ e non tecnocratica, si svegli dal profondo torpore in cui è sprofondata e batta un colpo.

La ricerca della pace è assolutamente necessaria e non può sicuramente essere assicurata né da Trump né da Netanyahu.

Annunci

Nucleare Iran: isolare USA e Israele sulla guerra, e incentivare la pace tra Iran e Israele

Trump annuncia che gli USA usciranno dall’accordo sul nucleare firmato dall’Iran e dai Paesi del Consiglio di sicurezza ONU, più la Germania. Netanyahu naturalmente applaude e si prepara alla guerra con l’Iran.

Convergenza Socialista chiede, quindi, all’Unione Europea di mantenere l’accordo con l’Iran sul nucleare, di isolare immediatamente USA e Israele su un confronto armato con l’Iran e di attivarsi per incentivare il dialogo in Medio Oriente che porti alla pace tra Israele e Iran. La questione palestinese deve essere risolta in ambito ONU al più presto.

Trump e Netanyahu non servono alla storia dell’umanità.

Convergenza Socialista, inoltre, porterà questa posizione al Forum europeo delle forze progressiste in modo tale da forzare una posizione condivisa e comune in Europa.

@ConvSocialista #socialismo

#ideologiasocialista

POLITICA. SANTORO: ATTO DI GUERRA ALLA SIRIA

Condanniamo sempre la violenza e la guerra. Ritengo, quindi, che non ci siano scuse per l’intervento di un Paese straniero su un altro Paese sovrano. Ieri sera si è consumato un atto di guerra contro la Siria, un Paese sovrano, senza alcun mandato ONU.

In perfetta continuità con le passate amministrazioni americane. Trump, con questa scellerata azione contro la legge internazionale e senza alcun mandato del Congresso americano, rende felice Israele, Turchia e Arabia Saudita i quali hanno notevoli interessi in Siria.

Se le cose stanno cosi allora da subito inizieremo una campagna di denuncia relativamente alla vendita di armi di USA, UK e altri Paesi europei all’Arabia Saudita per la guerra in Yemen. Guerra di cui nessuno parla più per evidenti interessi economici e che ha causato ad oggi la morte di 1000 bambini.

Ricorderemo anche le atrocità di Erdogan contro i curdi e le svariate risoluzioni ONU contro Israele per le politiche anti-palestinesi. Useremo tutti gli strumenti e i contatti a nostra disposizione.