Archivi tag: Lombardia

CS apre SOS sanità a Codogno, Lodi

Sin dagli inizi di Convergenza Socialista scrivevamo che ‘le nostre sezioni devono divenire poli di assistenza e di solidarietà permanente’. Eccovi la prima.

SOS sanità a Codogno, Lodi. Nel cuore del leghismo ritorna il socialismo con Convergenza Socialista.

Complimenti e buon lavoro ai militanti del partito a Codogno.

Annunci

Iniziativa sulla sanità in Lombardia

5 Ottobre 2018 -Codogno (Lodi)

Convergenza Socialista e FSI-USAE organizzano e promuovono un evento importante sulla salute, sulla sanità pubblica e sulla realizzazione della ‘Casa della salute’ a Codogno.

Festa de L’Ideologia Socialista a Codogno, Lodi

Nei giorni 22 e 29 Settembre, Convergenza Socialista di Codogno sarà in piazza XX Settembre a Codogno, Lodi, per celebrare il primo semestre della rivista teorica  del partito, L’Ideologia Socialista. Tale appuntamento, al quale invitiamo tutti, sarà occasione per conoscere il partito ed i suoi attivisti sul territorio.

Nella giornata del 22 tale iniziativa si svolgerà in vicinanza distinta con l’iniziativa di lotta degli ospedalieri di Codogno tenuta da FSI/USAE, che salutiamo ed appoggiamo e che ci pregiamo di segnalare. Con il medesimo sindacato Convergenza Socialista terrà, nella giornata del 5 Ottobre, un fondamentale convegno sulla sanità Lombarda e nazionale di cui verrà diffusa, unitariamente, propaganda anche nella giornata del 22 in piazza.

CONVERGENZA SOCIALISTA CODOGNO

Nuove adesioni a Convergenza Socialista

Venerdì 24-08-2018 presso la sede regionale di FSI -USAE di Codogno (Federazione Sindacati Indipendenti) si è tenuta una conferenza stampa in cui Gianfranco Bignamini, dirigente e riferimento regionale del sindacato, ha comunicato la sua adesione a Convergenza Socialista, con alcuni altri quadri sindacali, perchè riconosce nel nostro progetto una caratteristica di classe che si richiama al Socialismo Storico e che permette a lui “comunista” di aderire ad un partito dopo venti anni da “senza tessera”.

Ha inoltre comunicato ( in collaborazione con la Segreteria Nazionale) la creazione di uno spazio/ufficio di riferimento regionale presso quella stessa sede che permetterà a CS di avere un punto di sicuro riferimento in Lombardia.

Ha sottolineato l’importanza della scelta staturia di “partire dai territori” che si riverbera anche nella creazione degli organismi dirigenti. Così come l’importanza della formazione di un partito di quadri, anche sindacali, ma non solo. Era presente Marigo Giandiego della Segreteria Nazionale che ha tratteggiato le “caratteristiche “ del partito, annunciando l’iniziativa sulla Sanità Lombarda che si terrà nella prima settimana di Ottobre e che vedrà importanti partecipazioni.

Convergenza Socialista e la sua Segreteria Nazionale hanno salutato con gioia i nuovi iscritti.

MARGINALITA’ E PROGRESSIVITA’

di Renato Gatti

Premessa

La legge dell’utilità marginale decrescente afferma che l’utilità totale aumenta al consumo di dosi successive di un certo bene, ma con incrementi progressivamente decrescenti.
Il criterio della marginalità è alla base della teoria soggettivistica del valore, elaborata dagli economisti neoclassici o marginalisti, in particolare da Jevons (1871), Menger (1871), Walras (1874). Poichè l’utilità di ogni successiva unità di consumo è via via minore, il valore di un bene non è rappresentato tanto dal valore d’uso dello stesso, quanto dal suo valore di scambio, il quale dipende dai gusti del consumatore e dalla scarsità dello stesso.

I marginalisti abbandonano la teoria del valore-lavoro dei classici (Smith e Marx) sostituendola con una taeoria del valore basata sull’utilità marginale.
Continua a leggere MARGINALITA’ E PROGRESSIVITA’

CARTINE TORNASOLE

di Giandiego Marigo

Vi sono avvenimenti che vengono definiti “sintomatici”, che descrivono senza alcuna edulcorazione il periodo in cui avvengono.

Questo linciaggio, perchè di questo si tratta, romano ai danni di un bengalese, cittadino italiano a tutti gli effetti, perpetuato con l’assurda logica che “il diritto alla casa” fosse solo “italiano” è segno di questi tempi.

Il fatto avviene a Tor Bella Monica, quartiere popolare, case popolari. Il Bengalese in questione, in Italia da 26 anni, cittadino regolare, occupato, cardiopatico con figlio disabile, quindi nel pieno diritto ad avere un alloggio popolare viene brutalmente aggredito e malmenato, nel momento in cui si reca a prendere visione dell’appartamento assegnatogli.
Continua a leggere CARTINE TORNASOLE