Archivi tag: Macron

Siria. Santoro (CS): l’umanità in pericolo con Trump, May, Macron e Netanyahu

“La questione siriana deve essere risolta il prima possibile, e una piena sovranità e autonomia politica deve essere raggiunta”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista, “tenendo a mente che chiunque sia presente in territorio siriano oppure entri nello spazio aereo del paese senza l’ufficiale consenso del legittimo Governo della Siria si pone fuori dalla legge internazionale e, di conseguenza, è da considerarsi un fuorilegge, un criminale. Quanto detto vale anche per Erdogan.”

“Oltre alla situazione critica a Idlib, in cui migliaia di terroristi si fanno scudo dei civili inermi, dobbiamo affrontare la problematica della presenza illegale delle truppe americane in parte della Siria. Presenza illegale secondo il diritto internazionale, non secondo la mia personale opinione. Presenza illegale poiché gli USA si trovano all’interno di un Paese straniero e sovrano che non ha mai richiesto alcuna assistenza militare alla presidenza Trump.”

“E andrebbero altresì affrontati i gratuiti interventi guerrafondai in territorio siriano, con aerei e missili, di May, Macron e Netanyahu”, continua Santoro, ”i quali contribuiscono al caos con la loro spicciola arroganza da bulli da strapazzo. Politici pericolosi che, invece di lavorare per la pace, cercano un ritorno politico nel dopoguerra siriano, un appiglio per avere voce in capitolo nei processi di pace futuri.”

“ Per quanto ci riguarda”, conclude Santoro, “la Siria è una ed indivisibile, e appartiene al popolo siriano il quale deciderà del proprio futuro nelle modalità che sceglierà di adottare, senza forzature, senza pressioni esterne. Se pressioni esterne ci saranno, esse andranno sradicate sul nascere.”

Annunci

Francia. Santoro (CS): quando la nave affonda, i topi scappano

“Anche in Francia quando la nave affonda, i topi scappano”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista. “Non sono da prendere sottogamba, infatti, le dimissioni del portavoce dell’Eliseo, Bruno Roger-Petit, che segue gli addii dei ministri Hulot e Fressel”.

“Che sia una operazione di riorganizzazione della squadra del Presidente Macron oppure scelta maturata dopo mesi di crescenti frizioni, il dato certo è che la popolarità del Presidente è ormai bassissima. Scesa al 31% attendiamo con fiducia la conclusione del suo mandato.”

“Il nostro auspicio”, continua Santoro, “è che l’emorragia in atto porti ad una conclusione prematura del regno macroniano e, parallelamente, dia slancio ad una ripresa dell’alternativa socialista, antiliberista e di struttura in Francia.”

“Per carità”, conclude Santoro, “non intendo certamente includere il PS nell’equazione. Il nostro socialismo “largo” è da intendersi alternativa di struttura al modello capitalista e prevede un immediato superamento ideologico delle divisioni storiche tra socialisti e comunisti. Il nostro obiettivo strategico è unico. Nella nostra organizzazione si ‘converge’ verso il socialismo.”

TOTAL SUPPORT FOR ASTANA AND SOCHI INTRA-SYRIAN TALKS FORMAT. NO OTHERS

Convergenza Socialista demands that all nations not invited by the Syrian Government present at this moment in the Syrian territory must leave immediately the country. That includes all personnel from USA, UK and any other European nations, Turkey and any hidden presence of Israel and Saudi Arabia.

Convergenza Socialista reminds that Syria is a sovereign nation and that the Syrian Government has invited in its territory Russia and Iran only.

Convergenza Socialista absolutely condemns the latest air strikes done by USA, UK and France, unilaterally and without any UN Security Council permission, and therefore from now on our political party, all Italian socialists and the Italian people will consider Trump, May and Macron war criminals. We will work to make sure they face trial in court for crime against humanity.

Convergenza Socialista will support any initiative in Italy and in Europe that will lead to the total and complete dismantle of NATO in the world and will work to make sure that Italy pursues an independent foreign policy in Syria focused on direct negotiations with the Syrian government and support for the Astana and Sochi intra-Syrian talks’ formats.

Convergenza Socialista is firmly against any new format of talks on Syria, which would include states involved in the latest bombing of Syria. The only peace talk’s format shall be done in Astana and Sochi.

TRUMP, MAY E MACRON SONO CRIMINALI DI GUERRA E UN PERICOLO PER L’UMANITA’

Qualcuno, un giorno, vi ritornerà il favore di aver bombardato Damasco come perfetti codardi. Da oggi vi considereremo criminali di guerra ed un pericolo per l’umanità intera.

Convergenza Socialista condanna nel modo più fermo questo attacco idiota, deciso da perfetti criminali contro l’umanità, contro Damasco, e si domanda quanti morti ci siano stati durante i bombardamenti.

Convergenza Socialista ribadisce come sia necessario l’uscita dell’Italia dalla NATO, lo smantellamento dell’impianto atlantico e atlantista, e come sia necessario prendere una presa di posizione politica e diplomatica certa e ferma contro gli USA, UK e Francia.

Trump, May e Macron sono criminali di guerra e come tali dovranno essere trattati.

MACRON VENDE ARMI ED ENTRA NELLA GUERRA IN YEMEN

Il Trump d’Europa, all’anagrafe Emmanuel Macron, ha concordato con il principe saudita Mohammed bin Salman la vendita di armi al Paese saudita fregandosene del fatto che queste armi francesi saranno usate nella guerra in Yemen, di cui nessuno parla, e che ha causato ad oggi più di 10000 morti e più di 3 milioni di sfollati.

Da oggi, quindi, considereremo Macron diretto responsabile, insieme agli altri attori coinvolti nella vendita di armi, della strage di innocenti in Yemen. Macron, al pari di altri, dovrà considerarsi perseguibile di crimini contro l’umanità.

Continuiamo, quindi, a ribadire il semplice fatto che oggi il mondo non è guidato dalla politica bensì dagli apparati militari-industriali, dai dividendi agli azionisti, dagli stakeholders, e che la politica, i Presidenti di Stato, i Premier in primis, siano volutamente al servizio del grande capitale che spesso porta a morte e distruzione.

Dobbiamo fermare, insieme, questo degrado morale e questa deriva politica molto pericolosa.

@ConvSocialista #socialismo #ideologiasocialista

IL FUTURO DELL’EUROPA E’ NEL SOCIALISMO

La partita per il nostro futuro e il futuro delle nuove generazioni si gioca in Europa.

Dobbiamo, quindi, unire gli sforzi e denunciare questa Europa burocrate, liberista e pseudo-fascista.
Dobbiamo continuare a denunciare l’arresto di Puigdemont, senza fermarci.
Dobbiamo aiutare i nostri compagni francesi che lottano contro le riforme Macron nel comparto ferroviario.
Dobbiamo denunciare con forza le stolte incriminazioni nei confronti di Open Arms.

Sono queste le nostre battaglie. Ora!
Per una Europa solidale, sociale e democratica. Socialista.

@ConvSocialista #socialismo #ideologiasocialista

FRANCIA: NOI SIAMO CON I LAVORATORI

Contro la riforma Macron
Contro la riforma Macron

In corso a Parigi la manifestazione contro le demenziali riforme del dannoso Macron. Lo sciopero proclamato dai sindacati contro la politica economica del Governo. I sindacati chiedono il ritiro della riforma delle ferrovie pubbliche che prevede per il settore la soppressione dello Statuto dei lavoratori e l’apertura alla concorrenza.

Noi siamo con i lavoratori.
@ConvSocialista #socialismo #ideologiasocialista

FRANCIA. SANTORO: ORA DOBBIAMO BATTERE MACRON DA SINISTRA

“In Francia perde la destra nazionalista e xenofoba ma non vincono la solidarietà e la giustizia sociale”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista, “e sarei molto attento a non sottovalutare il risultato di Le Pen, la quale ha ottenuto ieri il 34% dei voti correndo contro tutti. Contro quasi tutto lo schieramento politico nazionale ed internazionale, contro la quasi totalità dei media”.

“A mio avviso sarebbe un errore politico sottovalutare, come mi pare si stia già facendo, il risultato in termini di voti di Le Pen. E’ un risultato che se non arginato potrebbe rivelarsi travolgente fra cinque anni, tenendo anche conto delle politiche reazionarie e liberiste che il neo-Presidente Macron metterà in atto in Francia. Mi aspetto tante manifestazioni, tanto dissenso, tanto malessere tra le fasce della popolazione francese meno abbienti, e questi eventi non faranno altro che accrescere la forza di contrapposizione della destra nazionalista francese.”
Continua a leggere FRANCIA. SANTORO: ORA DOBBIAMO BATTERE MACRON DA SINISTRA