Archivi tag: Marx

WHAT IS SOCIALISM?

di Renato Gatti

“… a system of society based upon the common ownership and democratic control of the means and instruments for producing and distributing wealth by and in the interest of the whole community”.
The socialist party of Great Britain 1904.

Premessa
Affronto il tema lanciato da Manuel Santoro non da economista, titolo che mi si condece nell’introdurre i miei articoli, ma da appassionato di economia. Economia intesa, tuttavia, non come grande elaborazione di calcoli marginalistici sui parametri del mercato, ma come rapporto tra la produzione e la distribuzione della ricchezza prodotta con le conseguenze nei rapporti sociali (parlando di ricchezza prodotta escludo a monte la legittimità di considerare la rendita come elemento dell’economia).

Ho fatto cenno ad una economia intesa come elaborazione di calcoli marginalistici sui parametri del mercato perchè nel senso comune oggi dominante quello è ciò che si intende per economia: una scienza al servizio del capitalismo vissuto come unico ed insostituibile ambiente in cui operare.
Continua a leggere WHAT IS SOCIALISM?

Annunci

CI VOLEVA BILL GATES PER PARLARE DI 4.0

di Renato Gatti

Premessa

Il recente intervento di Bill Gates sulla “tassazione dei robots”, porta all’attenzione della pubblica opinione le tematiche della rivoluzione 4.0.
Vediamo intanto il ragionamento di Bill Gates: “Al momento se un lavoratore umano guadagna 50 mila dollari lavorando in una fabbrica, il suo redito è tassato. Se un robot svolge lo stesso lavoro dovrebbe essere tassato allo stesso livello”.
Chiaramente il ragionamento ha valore come “problema da affrontare” più che come soluzione da adottare. Tassare i robots sarebbe, come tutte le tassazioni dei fattori della produzione, controproducente ed assumerebbe un vago sapore luddistico. Ma il problema posto ha un enorme valore ed importanza per cui cercherò di affrontarlo in questo articolo.

I temi affrontati

1. La rivoluzione 4.0
2. I riflessi economici
3. I riflessi sociali
4. Un nuovo modello redistributivo

La rivoluzione 4.0

Già da anni la catena di montaggio ha cambiato natura. Da un modello a lisca di pesce in cui confluivano i vari lavori divisi e parcellizzati, svolti da opersi e tecnici nelle varie fasi (le singole lische di pesce) fino all’arrivo del prodotto finito; si è passati ad un modello in cui macchine “intelligenti” svolgono tutte le operazioni ripetitive in modo programmato, relegando il lavoro umano ad una fase di controllo della fase produttiva svolta dalle macchine. Gli addetti per prodotto finito sono scesi drasticamente.
Continua a leggere CI VOLEVA BILL GATES PER PARLARE DI 4.0

KEYNES OGGI

di Renato Gatti

Il presente contributo non vuole certamente essere un compendio dell’opera di Keynes, ma vuol cercare di indicare alcune vie di approccio alle problematiche presenti nella situazione economica attuale, figlia della crisi del 2007, che rappresenta il culmine della crisi del sistema del capitalismo nella sua fase finanziaria.

Premessa

La Teoria generale di Keynes venne pubblicata nel 1936, quando ancora erano pienamente in atto le conseguenze del “Giovedì nero” e della Grande depressione. Il reddito nazionale degli Stati Uniti crollò e la disoccupazione raggiunse livelli estremamente alti.

In questa situazione la validità della legge di Say, in base alla quale è sempre verificata l’equivalenza tra produzione e domanda e, di conseguenza, è impossibile che il sistema economico funzioni al di sotto della piena occupazione, fu messa decisamente in dubbio.
Continua a leggere KEYNES OGGI

SOCIALISMO O COMUNISMO? OVVERO, PERCHE’ NON SIAMO COMUNISTI

di Daniele Colognesi, Dipartimento sulle politiche per l’università e la ricerca

Che cos’è il Socialismo?

L’idea di “Socialismo” è assai antica, anche se il termine esplicito compare per la prima volta nell’opera del grande utopista francese Henri de Saint-Simon (1760-1825). Per questo motivo, dati anche i fiumi d’inchiostro che sono stati versati sull’argomento, è importante iniziare dalle definizioni, in modo tale che appaiano chiare e distinte nel miglior modo possibile. Credo che la descrizione di “Socialismo” più cristallina sia quella data nel 1904 dal piccolo gruppo di propagandisti noto come “The Socialist Party of Great Britain” (SPGB), ossia:
(…) a system of society based upon the common ownership and democratic control of the means and instruments for producing and distributing wealth by and in the interest of the whole community” [1].
Infatti in poche righe viene stabilito che: il Socialismo è un (1) sistema economico-sociale ancora non esistente, che prevede (2) la proprietà comune e (3) il controllo democratico dei (4) mezzi di produzione e di distribuzione (5) dei beni e dei servizi, (6) da parte dell’intera comunità umana e nell’interesse generale di essa stessa. Abbiamo aggiunto solo a “beni” anche il termine “servizi”, assente nel documento originale dell’SPGB.
Continua a leggere SOCIALISMO O COMUNISMO? OVVERO, PERCHE’ NON SIAMO COMUNISTI

IL VOLTO FEROCE DEL CAPITALISMO SENZA REGOLE: IL ‘SISTEMA’ PRATO

di Daniele Colognesi, Referente di Convergenza Socialista di Prato e Dipartimento sulle politiche per l’università e la ricerca

Engels in Toscana?
Turni di lavoro massacranti di oltre dodici ore quotidiane, mezza giornata di riposo alla settimana, ferie pagate nulle, buste paga inesistenti o fittizie, nessun contratto di lavoro, nessun versamento contributivo, salari largamente sotto i minimi sindacali, versamenti pensionistici e previdenziali zero, sicurezza sul lavoro sommaria o assente, di sindacati neanche a parlarne, fabbriche usate anche come mense e dormitori, dove le culle dei neonati si affiancano alle macchine da cucire, alle brandine, alle scodelle sporche e alle esche topicide: il tutto per non perdere neanche un minuto di lavoro.

Qualcuno starà sicuramente pensando al grande classico del socialismo “La situazione della classe operaia in Inghilterra” di Friedrich Engels, che fotografa in maniera impietosa la dura sorte dei lavoratori industriali nella Gran Bretagna del XIX secolo.

No! Parliamo di una realtà contemporanea.
Continua a leggere IL VOLTO FEROCE DEL CAPITALISMO SENZA REGOLE: IL ‘SISTEMA’ PRATO

CONVEGNO ‘RITORNO AL SOCIALISMO’

‘Per portare avanti chi è rimasto indietro’

PER UN FORTE SOGGETTO POLITICO SOCIALISTA E DI SINISTRA

‘Ritorno al Socialismo’, primo Convegno di Convergenza Socialista, partito autonomo socialista e di sinistra
Sabato 19 Marzo 2016, dalle ore 10.30
Teatro Petrolini, Via Rubattino, 5, Roma

Relazione di Manuel Santoro, Segretario nazionale di Convergenza Socialista
Interverrà il Senatore Paolo Bagnoli, Presidente della Federazione per il Socialismo
Dibattito aperto! Siete tutti invitati ad intervenire

Ritorniamo alle politiche economiche e sociali socialiste promuovendo l’alternativa al modello neo-liberista, denunciandone il totale fallimento nel soddisfacimento dei bisogni primari dell’uomo.
Riavviamo la dialettica politica sulla centralità dell’essere umano e degli esseri viventi, dei loro bisogni e delle loro necessità.

Riattiviamo il discorso sulle riforme strutturali che abbiano al centro l’uomo e non il capitale:
· sul piano economico, rendere pubblico tutto quello che è di pubblica utilità, dalle risorse naturali ai servizi di base, incluso quello bancario;
· sul piano sociale, piena ed equa ridistribuzione della ricchezza;
· sul piano politico, la piena rappresentatività nelle istituzioni affinché nazionalizzazione equivalga a socializzazione e non sia un processo in mano a pochi.
Continua a leggere CONVEGNO ‘RITORNO AL SOCIALISMO’