Archivi tag: SeL

POLITICA. SANTORO (CS): TRA SCISSIONI E MUTAZIONI, TRACCIO LA VIA PER IL FUTURO DEL SOCIALISMO ITALIANO

“Un primo messaggio chiaro a tutti i socialisti italiani: proviamo a convergere”, commenta Manuel Santoro, Segretario nazionale del partito della Convergenza Socialista, “tenuto conto della grande confusione nel mondo PD, della possibile scissione in atto e della mutazione genetica di SeL in Sinistra Italiana?”

“La via da percorrere è per me chiara”, continua Santoro, “e cercherò di tracciarla nel modo più trasparente possibile. Questa mia proposta politica aspira a costruire ponti affinché si arrivi a una grande convergenza dei socialisti italiani su una piattaforma ideologico-politico-programmatica precisa. Una piattaforma socialista che viva e si nutra di autonomia. Quella autonomia che i socialisti, spesso, hanno buttato alle ortiche pensando erroneamente di portare il socialismo in luoghi dove il socialismo non avrebbe mai potuto vivere.”

“Il primo aspetto sul quale convergere è nel definire il campo ideologico del socialismo, senza il quale si è vele al vento, senza il quale si è in perenne confusione progettuale. E tra chi considera il socialismo come un velleitario esercizio blairiano che ha l’obiettivo di rendere il capitalismo umanizzato, accettabile alle fibrillazioni del moderatismo di sinistra e alla finanza internazionale, e chi considera il socialismo alternativo al capitalismo, obiettivo da raggiungere attraverso un processo progressivo, turatianamente gradualista, penso che noi dovremmo incamminarci sulla seconda via. Proprio per il suo carattere evolutivo, il socialismo dovrà passare da fermate transitorie nelle quali si renderà il capitalismo più umano e nelle quali si incentiverà una presa di coscienza generalizzata sull’alternativa possibile, ma non sarà questo il nostro fine. I processi riformatori delle politiche socialiste si fermeranno quando avranno esaurito la propria funzione edificante di emancipazione della persona all’interno di una società progredita, avendo certificato il superamento del capitalismo in tutti i suoi risvolti.”
Continua a leggere POLITICA. SANTORO (CS): TRA SCISSIONI E MUTAZIONI, TRACCIO LA VIA PER IL FUTURO DEL SOCIALISMO ITALIANO

Annunci

IL SOCIALISMO NON ESISTE SENZA AUTONOMIA

di Manuel Santoro, Segretario nazionale

‘Con i socialisti che migrano verso il PD e Sinistra Italiana, ci saremo sempre noi.
Non riuscirete ad uccidere il socialismo organizzato.’
(M.S.)

Sinistra Ecologia e Libertà (SeL) si scioglie in Sinistra Italiana che terrà il proprio congresso fondativo a Febbraio. Con essa si scioglieranno tutti quei movimenti e gruppi, anche socialisti provenienti essenzialmente dal PSI, che hanno l’intenzione di far parte del processo costituente di Sinistra Italiana.

Non ci sarà alcuno spazio di autonomia socialista. In un congresso fondativo si è dentro oppure fuori. Lasciate, quindi, perdere organizzazione e tesseramento. A meno che non serva a portare i numeri sul tavolo della trattativa per un posto negli organi dirigenti di quello che sarà Sinistra Italiana.

Dall’altra parte del deserto, altri pezzi di PSI lentamente stanno migrando dove il cielo è più azzurro. Nel PD. Alla spicciolata, i socialisti abbandonano la nave madre per un proprio, individuale, futuro politico.

In entrambi i casi, il PSI sarà smembrato tra PD e Sinistra Italiana e, in entrambi i casi, i socialisti saranno riassorbiti, in quanto nettamente minoritari, in una dialettica non ideologica, in una dialettica renziana-antirenziana.

I bagagli culturali e politici, socialisti, di questi individui e gruppi saranno annullati. Non ne vedremo più traccia nel futuro del socialismo italiano. E sarà probabilmente un bene. Chiarezza sarà fatta ed il socialismo italiano avrà la possibilità di riaffermarsi sulle gambe di una seria impostazione ideologica ed autonomista.

Il socialismo non può esistere senza autonomia poiché porta in se una visione propositiva del mondo. Porta in se’ un proprio messaggio politico, strutturale, sistemico, di alternativa nell’organizzazione della società che non può e non deve ridursi alla dialettica contingente tra renzismi e antirenzismi.
Appunto tra PD e Sinistra Italiana.

Il socialismo è ben altra cosa e con umiltà saremo noi a riaffermarne i valori, i principi.